S.O.S x sorta di recensione!

Messaggioda Annyavril90 » 17 set 2008, 14:22

Ciao! La mia prof di lettere vuole ke facciamo una specie di recensione di un libro ke abbiamo letto quest'estate, in cui però dobbiamo essere convicenti e coinvolgere, e ci ha detto testuali parole "FATE IN MODO KE I VOSTRI COMPAGNI SENTODO LA VSTRA RECENSIONE VI KIEDANO SUBITO DI KE LIBRO SI TRATTI E DOVE L'AVETE PRESO" ... XD insomma dobbiamo catturare l'attenzione della prof e del resto della classe. Non è ke x favore potreste darmi una mano? Il libro ke ho letto io si kiama "cent'anni di solitudine" si Gabriel Garcia Marquez.
grazie tantissimissimo in anticipo!!!!!

Annyavril90

Utente GOLD
Utente GOLD
 
Risposte:

Messaggioda giuliaciti » 17 set 2008, 19:44

su quel libro ho trovato questo:

Con Cent’anni di solitudine Gabriel Garcia Marquez vinse nel 1982 il premio Nobel per la Letteratura. Feltrinelli lo pubblicò per la prima volta in Italia nel 1968 nella collana “I narratori”.

Le vicende del romanzo si svolgono nell’immaginario paese di Macondo, immerso nella foresta colombiana. E’ la storia della famiglia Buendia; sei generazioni narrate, vite che si intrecciano in questo luogo mitico, in una dimensione alternativa, in un luogo fuori dal mondo. Dal capostipite della famiglia e fondatore di Macondo, Josè Arcadio Buendia fino all’ultimo bambino su cui si chiude il romanzo trascorre un secolo, un secolo di magia e misticismo. Avendo Josè Arcadio sposato la cugina Ursula, tutte e sei le generazioni vivono oppresse dalla superstizione, dalla paura di generare un figlio con la coda di maiale. Ben pochi sono i momenti di gioia e di felicità nella vita di Macondo spesso martoriato dalle guerre civili, dallo sfruttamento, dal sottosviluppo e infine da un clima infausto. I personaggi che compaiono sono numerosissimi e variegati: nipoti, figli, fratelli con le loro avventure e gli incredibili episodi di cui sono protagonisti. Spesso hanno gli stessi nomi e il rischio di fare confusione è alto. Munitevi perciò di carta e penna. Vi assicuro che ne avrete bisogno per avere chiaro tutto l’albero genealogico della famiglia Buendia. Non è un libro semplice. È invece piuttosto complesso; richiede attenzione e impegno. Sembra dirci che la solitudine è la condizione dell’uomo: un uomo che combatte, si agita per non arrivare da nessuna parte, per ritrovarsi sempre nello stesso punto. Il tempo si ripete, i fatti si ripetono dando vita a interminabili cicli uguali a se stessi in cui oppressione e desolazione, nonché solitudine sono i sentimenti più comuni.
Macondo, questo luogo fuori dal mondo, tra reale e fantastico, tra verità e leggenda, tra mistero ed esoterismo vi coinvolgerà in un vortice lento e ammaliante. E Marquez con il suo stile inimitabile e imprevedibile renderà indimenticabile questa lettura.

giuliaciti

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Torna a S.O.S. altre materie

release check: 2022-06-02 07:06:28 - flow version _RPTC_G1.1