Montale aiutooo please

Messaggioda ledaballerina » 19 set 2008, 7:58

mi servirebbe un analisi del testo della poesia di Montale "Piccolo testamento"...deve essere un tema unico e ci deve essere il livello sintattico, il livello lessicale ecc..... vi prgo... spero possiate aiutarmi... :oops: ciaooooooo

ledaballerina

Utente GOLD
Utente GOLD
 
Risposte:

Messaggioda sharpiolina7 » 19 set 2008, 13:23

Eugenio Montale, Piccolo testamento.
Piccolo testamento fa parte della raccoltaLa bufera e altro. Il poeta, segnato dalla guerra, sviluppa motivi polemici contro gli schieramenti di campo, cui contrappone l'autonomia della coscienza individuale di cui la poesia e' uno dei frutti.

Questo che a notte balugina
nella calotta del mio pensiero,
traccia madreperlacea di lumaca
o smeriglio di vetro calpestato,
5 non e' lume di chiesa o d'officina
che alimenti
chierico rosso, o nero.
Solo quest'iride posso
lasciarti a testimonianza
10 d'una fede che fu combattuta,
d'una speranza che brucio' piu' lenta
di un duro ceppo nel focolare.
Conservane la cipria nello specchietto
quando spenta ogni lampada
15 la sardana si fara' infernale
e un ombroso Lucifero scendera' su una prora
del Tamigi, dell'Hudson, della Senna
scuotendo l'ali di bitume semi-
mozze dalla fatica, a dirti: e' l'ora.
20 Non e' un'eredita', un portafortuna
che puo' reggere all'urto dei monsoni
sul fil di ragno della memoria,
ma una storia non dura che nella cenere
e persistenza e' solo l'estinzione.
25 Giusto era il segno: chi l'ha ravvisato
non puo' fallire nel ritrovarti.
Ognuno riconosce i suoi: l'orgoglio
non era fuga, l'umilta' non era
vile, il tenue bagliore strofinato
30 laggiu' non era quello di un fiammifero.

Nella lirica si oppongono due sistemi allegorici: da un lato le immagini della catastrofe che minaccia l'umanita', dall'altro le immagini che simboleggiano il pensiero debole e incerto, ma tenace e persistente di chi ha rinunciato a rassicuranti certezze. La tensione intellettuale dell'io lirico si esprime prevalentemente in negativo. Individuate i due sistemi allegorici in tutti i loro elementi.

Il poeta afferma qui l'opposizione ad ogni idea solenne di poesia. Egli definisce infatti in negativo il senso dell'attivita' poetica: non l'unico, ma uno dei possibili esiti della ricerca conoscitiva e morale dell'individuo. Commentate questa lirica, tenendo conto della situazione inedita in cui gli artisti operano nella societa' industriale. Costruite il vostro apparato argomentativo sulle osservazioni testuali che potete compiere. Proponete poi una spiegazione di cio' che ne avete ricavato, ricostruendo il radicale cambiamento che investe le condizioni di produzione e circolazione dell'opera letteraria nella societa' industriale.

In 4 ore di tempo, in due soluzioni di due ore ciascuna, scrivete un testo di 2 cartelle e mezzo/3 cartelle (3000 battute per ciascuna), se usate una macchina, oppure 6/7 facciate del foglio di protocollo scritto per due terzi di colonna, se usate carta e penna. La valutazione del vostro scritto tiene conto del fatto che sappiate costruire un apparato argomentativo pertinente, fondato su un confronto tra i temi della lirica di Montale che avete letto e la nuova posizione dello scrittore nell'industria editoriale e in rapporto ad un pubblico di massa. Elemento di valutazione importante e' il grado di coerenza dello scritto che producete (i nessi logici tra le parti devono essere chiari). Possono essere utilizzati anche come elementi di giudizio in positivo la coesione e l'equilibrio del vostro scritto, oltre che la sua proprieta' espressiva.


NON SO SE PUò ESSERTI UTILE...CMQ^^

sharpiolina7

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Messaggioda sharpiolina7 » 19 set 2008, 13:27

:oops: beh ho carcato cmq di dare una mano XD

sharpiolina7

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Messaggioda giada » 16 feb 2016, 8:28

up

giada

Site Admin
Site Admin
 

Torna a S.O.S. altre materie

release check: 2018-11-08 17:45:36