PILLOLE DI SINTASSI LATINA - IL PARTICIPIO

Messaggioda didaskalos » 20 apr 2009, 9:44

Il participio latino, come dice il nome : "participio = partem capiens" ("prende parte") partecipa alla doppia natura nominale e verbale. Infatti si declina come un nome, e nello stesso tempo può assumere le funzioni di predicato verbale.

Dal punto di vista del tempo, in latino troviamo tre tipi di participi:

    participio presente --> indica un'azione contemporanea a quella espressa dal verbo reggente
    participio perfetto --> indica un'azione anteriore a quella espressa dal verbo reggente
    participio futuro --> indica un'azione posteriore a quella espressa dal verbo reggente


Dal punto di vista della diàtesi, cioè della disposizione o valore attivo o passivo, troviamo che:

    participio presente : ha valore attivo per tutti i tipi di verbi ( attivi e deponenti)
    participio perfetto : ha valore passivo (verbi transitivi attivi) e attivo (verbi deponenti)
    participio futuro : ha valore attivo per tutti i tipi di verbi ( attivi e deponenti )


Dal punto di vista della funzione nella frase e nel periodo, il participio può assumere le seguenti funzioni :

-participio sostantivato
è un participio isolato, quindi non legato a nessun termine, che corrisponde ad un sostantivo
TRADUZIONE ITALIANA : un sostantivo appropriato / una perifrasi relativa
esempio
    - Navigantes sidera observant
    i marinai / coloro che navigano osservano le stelle
    - Obsessi fame laborabant
    gli assediati/quelli che erano stati assediati soffrivano per la fame


-participio attributivo
è un participio collegato sempre ad un termine, in caso genere e numero, con funzione di qualificazione e quindi di aggettivo
TRADUZIONE ITALIANA : un aggettivo appropriato / una perifrasi relativa
esempio
    - captivi vincti in vincula coniciuntur
    vengono messi in catene i prigionieri legati / che sono stati legati
    - omnes laudant pueros oboedientes
    tutti apprezzano i fanciulli obbedienti / che obbediscono


participio congiunto
è il participio con valore verbale, che corrisponde ad una subordinata relativa / causale / temporale / concessiva / ipotetica.
Si definisce "congiunto", perchè E' SEMPRE 'CONGIUNTO' AD UN TERMINE, CONCORDANDO CON ESSO IN CASO GENERE E NUMERO.
TRADUZIONE ITALIANA : gerundio semplice (participio presente), gerundio passato (participio perfetto), participio passato (participio perfetto), che (relativa), mentre ( temporale con participio presente ), dopo che.. ( temporale con participio perfetto), poichè / dato che.. (causale) , benchè / sebbene/.. (concessiva) , se (ipotetica).
Naturalmente è il contesto della frase a determinare la subordinata da attribuire al participio.

esempi :
    - Pueri, videntes gladiatores, exsultabant
    i fanciulli, vedendo i gladiatori, esultavano
    i fanciulli, ( che / poichè / se ) vedevano i gladiatori, esultavano
    - Gladiatores, a pueris visi , salutabant
    i gladiatori , essendo stati visti / visti / (che / poichè / se ) erano stati visti dai fanciulli, salutavano


NOTA 1: la traduzione col gerundio si può fare solo se il participio è riferito ad un soggetto

NOTA 2 : il participio futuro, quando viene tradotto, deve esprimere uno dei seguenti tre tipi di azione :
- intenzione
- Caesar, profecturus Romam, dimisit legatos
Cesare, che aveva intenzione di partire per Roma, congedò gli ambasciatori
- imminenza
- Caesar, profecturus Romam, dimisit legatos
Cesare, che stava per ( era sul punto di..) di partire per Roma, congedò gli ambasciatori
- destinazione
- Gladiatores morituri magno ardore pugnabant
i gladiatori, che erano destinati a morire, combattevano con grande accanimento

NOTA 3 : il participio futuro ha anche valore finale
esempio :
- milites procedebant loca exploraturi
i soldati avanzavano per esplorare i luoghi

didaskalos

TUTOR di SkuolaSprint
TUTOR di SkuolaSprint
 
Risposte:

Messaggioda giada » 5 dic 2015, 17:20

up

giada

Site Admin
Site Admin
 

Torna a Frasi e grammatica

release check: 2022-02-25 07:49:27 - flow version _RPTC_G1.1