Frasi di latino - Clari fontes n. 1 e 2 pag. 132

Messaggioda trottolina92 » 2 mag 2009, 9:38

ciao didaskalos...mi servirebbero 2 frasi di latino che nn riesco proprio a fare...dal libro clari fontes pag 132 numero 1 e 2...
1. mihi quidem eae verae videntur opiniones, quae honestae, quae laudabiles, quae gloriosae, quae in senatu, quae apud populum, quae in omni coetu concilioque profitendae sint, ne id non pudeat sentire, quod pudeat dicere.(Cic)
2. ne tu iam mecum in gratiam redeas (attenzione: ne+cong. in una proposizione principale!), si scias quam me pudeat nequitiae tuae, cuius te ipsum non pudet.(Cic)

grazie mille....spero potrai aiutarmi...

trottolina92

Utente GOLD
Utente GOLD
 
Risposte:

Messaggioda didaskalos » 2 mag 2009, 15:44

1. mihi quidem eae verae videntur opiniones, quae honestae, quae laudabiles, quae gloriosae, quae in senatu, quae apud populum, quae in omni coetu concilioque profitendae sint, ne id non pudeat sentire, quod pudeat dicere.(Cic)
mi sembra certamente che siano schietti quei pareri, che sono onesti, apprezzabili, illustri, che devono essere dichiarati in senato, davanti al popolo, in ogni riunione e in ogni assemblea, perchè non ci si vergogni di provare ciò che ci si vergogna di dire.

2. ne tu iam mecum in gratiam redeas (attenzione: ne+cong. in una proposizione principale!), si scias quam me pudeat nequitiae tuae, cuius te ipsum non pudet.(Cic)
ne...redeas ( cong. esortativo apodosi di un periodo ipotetico)
non riconciliarti più con me, se sai quanto mi vergogno della tua depravazione, di cui tu stesso non ti vergogni.

ciao trottolina :wink:

didaskalos

TUTOR di SkuolaSprint
TUTOR di SkuolaSprint
 

Torna a LATINO e GRECO

release check: 2022-06-02 07:00:32 - flow version _RPTC_G1.1