Mercurio, il dio degli dèi

Messaggioda Aedo1 » 13 gen 2019, 14:04

Mercurio era figlio di Maia e viveva con tutti gli dèi e le dee in cielo e (dove) rallegrava i banchetti delle divinità con il suono della lira. Tuttavia volava spesso in Terra: era infatti detto (")messaggero degli dei(") e compiva i piacevoli compiti di messaggero senza indugio.
Infatti attaccava le ali al petaso e ai sandali e portava velocemente gli ordini degli dei dal loro domicilio, attraverso il cielo alla terra con l'ausilio delle ali.
Era ritenuto ugualmente dio del commercio, dell'inganno, dei sogni e dei pascoli. Gli abitanti dell'Arcadia erigevano soprattutto a Mercurio templi famosi e molti altari. Anche ad Atene erigevano negli incroci delle vie le Erme, ovvero le belle statue di Mercurio.
Ogni anno gli abitanti dell'Arcadia ornavano le Erme con le corone per i benefici del dio. Inoltre egli stringeva il caducio con la mano* destra e conduceva le anime negli Inferi.
Per questo gli dei del cielo e degli anche degli Inferi amavano ugualmente Mercurio.
---
Dove ho messo le () significa che quella parola è lì per una più armonica continuzione della lettura.
* = aggettivo sostantivato (sul testo c'è scritto solo dexterā)

Spero di essere stato utile,
Bye,
Aedo1
Allegati
index.jpg

Aedo1

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 
Risposte:

Messaggioda Aedo1 » 13 gen 2019, 14:14

Libro: Mirium Iter 1
Pag: 136
Versione n.: 25

Aedo1

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 

Messaggioda giada » 13 gen 2019, 16:19

Utilissimo grazie!

giada

Site Admin
Site Admin
 

Torna a Dona una versione

release check: 2022-02-25 02:19:54 - flow version _RPTC_G1.1