Mythos 1 pagina 344 numero 19

1. Μὴ ἀφίει τὸν ἀγαθὸν φίλον. ...13. Μὴ παρίετε τὸν καιρόν.

1) Non ripudiare l’amico onesto.

2) Il fiume Po sfocia nel mar Adriatico con sei rami. 3) Così come [si tirano e si allentano] gli archi, bisogna che anche gli animi prima si arrabbino, poi si plachino. 4) I giudici onesti non assolvono dalle accuse (lett.: «dalle colpe»). 5) Non ambite a [cose] impossibili. 6) Non consentiamo agli adulatori di entrare in casa. 7) Il racconto dimostra che – anche tra gli uomini – sono così sciocchi coloro che, per la speranza di ignoti [beni] maggiori, abbandonano [le cose che hanno] tra le mani.

8) Le persone giudiziose (lett.: «i saggi») aspirano ai beni e mettono da parte la scaltrezza. 9) [L’uomo] virtuoso (lett.: «bello e buono») non tollera affatto la pigrizia. 10) Dopo che viene ferito, il soldato valoroso getta la lancia contro (lett.: «verso») il nemico e combatte.

11) Il fiume Alis, scorrendo da sud tra Siria (lett.: «i Siriani») e Paflagonia (lett.: «i Paflagoni»), sfocia nel mare chiamato “Eusseno” – in direzione del vento di settentrione (lett.: «verso il vento di bòrea»). 12) Quando i prigionieri di guerra vengono lasciati andare liberi, i nemici sono disposti [a] stipulare un’alleanza militare. 13) Non lasciate passare l’occasione favorevole.(by ilmurettodipaolo)

Testo greco completo

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:17:04 - flow version _RPTC_G1.1