Donum 1 pagina 96 numero 33

1 Multae aves aures nostras delectant ...

1. Molti uccelli dilettano le nostre orecchie. 2. Il comandante dei sanniti vince/vinse i Romani 3.

Fuggite, o cittadini, dalla città  4. Le lotte interne furono sempre causa di vendette, stragi, congiure. 5. La sapienza è la madre delle buone arti, la stoltezza è la madre dei mali e delle azioni disoneste; la pietà è il fondamento delle virtù.  6. Le ghiande/le castagne sono il suo cibo 7.

Le lepri evitano i cani con la fuga.  8. L'acqua delle fonti delle Alpi è gelida 9. Lo stomaco/il ventre non ascolta regole/comandi/precetti/insegnamenti.  10. Gli uomini sono polvere e ombra.  11. L'arte è emula della natura.  Lo sparviero afferra i piccoli (pullos) con gli artigli, ma per il timore molti piccoli degli sparvieri stanno vicini alle madri.

13. La forza d'animo, come scrive Marco Tullio Cicerone, è la sopportazione dei dolori e delle fatiche 14. Il cane spesso è custode e difensore delle pecore del pastore.  15. La velocità delle navi è il motivo della vittoria.

Testo latino

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:01:01