Sermo et Humanitas 1 pagina 44 numero 16

1. Matronae Romanae multas hostias deis deabusque praebebant 2. Statuam deae Vestae matronae ornabant ... 14. Ancilla dominae cenam curat.

Testo latino completo

1. Le matrone di Roma offrivano molte vittime agli dei e alle dee.

2. Le matrone ornavano la statua della dea Vesta. 3. Le amiche chiamano Tullia, ma Tullia non risponde alle amiche. 4. Gli abitanti delle isole combattevano valorosamente e liberavano le loro terre. 5. La natura genera per noi una grande abbondanza di animali selvatici. 6. Gli abitanti della Gallia preparavano spesso agguati alle truppe Romane.

7. La concordia giova sempre e non nuoce mai. 8. La vita degli uomini è spesso tormentata dalle preoccupazioni. 9. I marinai visitavano spesso le aride terre dell’Africa. 10. L’acqua e la terra procurano ricchezze agli agricoltori.

11. Non solo i marinai, ma anche i contadini temono le tempeste violente. 12. Gli abitanti della Gallia temevano la potenza di Roma. 13. Oh fanciulle, anche voi desiderate vedere le belle isole dell’Italia, la Sicilia e la Sardegna. 14. L’ancella si occupa della cena della padrona

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:01:02