Demetra giunge ad Eleusi - Apollodoro (versione greco)

Demetra giunge ad Eleusi versione greco Apollodoro
Traduzione libro ALFA BETA GRAMMATA PAG. 271

Persefone era la figlia di Zeus e Demetra. Allora una volta Plutone vedeva la ragazza e se ne innamorava; il dio decideva di sposarla e di renderla regina degli inferi.

Plutone era aiutato da Zeus e la rapiva di nascosto. Poi Demetra la cercava di notte ed anche di giorno con lampade e vagava per tutta la Terra, poi allora veniva a sapere la vicenda di Ermione.

Perciò Demetra si adirava con gli Dei, abbandonava il cielo e, simile ad una donna, giungeva verso Eleusi. E dapprima si disponeva vicino la roccia chiamata da quella " triste" vicino il pozzo chiamato Collicoro.

In seguito giungev apresso Celeo allora regnante degli eleusini e incontrava per caso le donne dentro la casa che la invitavano a rimanere. Tra queste c'era una vecchia, chiamata Iante, la quale scherzava e procurava riso alla dea. Per questo dicono che le donne scherzano nei templi di Demetra.

Da altro libro

Plutone innamoratosi di Persefone, collaborando Zeus, la rapì di nascosto. Demetra con fiaccole di notte e di giorno la andava cercando su tutta la terra; avendo appreso dagli Ermionei che Plutone l'aveva rapita, adiratasi con gli dèi lasciò il cielo, trasformatasi ad una donna giunse ad Eleusi. E per prima cosa si sedette sulla pietra chiamata da lei “Agelasto” presso il pozzo denominato “Callicoro”. Poi andando da Celeo che allora regnava sugli Eleusini, stando alcune donne dentro e dicendole queste di sedersi presso di loro, una vecchia, Iambe, scherzando fece ridere la dea. Per questo dicono che nelle Tesmoforie le donne scherzano. Avendo Metanira, la moglie di Celeo, un figlio ( dativo di possesso qui la spiegazione), Demetra prendendolo lo allevava: volendolo rendere immortale, durante le notti poneva il piccolo sul fuoco ed eliminava le sue carni mortali. Crescendo Demofonte (questo infatti era il nome del bambino) ogni giorno inaspettatamente, Metanira stette ad osservare e scoprendo che era nasconsto nel fuoco levò un grido: perciò il piccolo fu consumato dal fuoco, mentre la dea si rivelò

Ripassa le regole grammaticalicon il video tutorial: il dativo di possesso

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:24:08