Giovinezza di Edipo - versione greco Apollodoro da Mythos

GIOVINEZZA DI EDIPO VERSIONE DI GRECO di Apollodoro TRADUZIONE dal libro Mythos

TRADUZIONE Dopo la morte di Anfione Laio prese il regno dei Tebani e condusse a nozze la figlia di Meneceo, che alcuni chiamano Giocasta e altri Epicasta.

Sebbene il dio gli avesse comandato di non procreare perché il figlio sarebbe stato parricida, questo ubbriaco, si unì alla donna e fece nascere un figlio.

Dopo ciò diede il bambino a un pastore affinché lo esponesse sul Citerone. Dei pastori di Polibio, re di Corinto, scoprendo il neonato lo portarono da sua moglie Peribea. Ella lo accolse e lo allevò con la figlia più grande come fosse figlio suo.

Ma il fanciullo, diventato adulto e eccellendo sui coetanei per vigore, venne biasimato per invidia e fu ritenuto illegittimo. Egli allora, volendo apprendere la verità sui genitori, giunto a Delfi, chiese circa i suoi genitori.

Altre versioni con questo stesso titolo
Giovinezza di Edipo Libro Greco Nuova Edizione  

Giovinezza di Edipo dal libro Greco Lingua e civiltà

Nascita e giovinezza di Edipo dal libro Gymnasion

release check: 2020-07-13 22:34:44 - flow version _EXTP_H1