Aspasia interroga Senofonte e sua moglie

Cum Xenophontis uxore Aspasia locuta est: «Dic mihi, quaeso, Xenophontis uxor, si vicina tua melius habeat aurum, quam tu habes, utrum illudne an tuum malis?» «Illud», inquit.

«Quid, si vestem et ceterum ornatum muliebrem pretii maioris habeat, quam tu habes, tuumne an illius malis?» Respondit: «Illius vero». «Age sis,» inquit, «quid? Si virum illa meliorem habeat, quam tu habes, utrumne tuum virum malis an illius?» Hic mulier erubuit. Aspasia autem sermonem cum ipso Xenophonte instituit.

«Quaeso,» inquit, «Xenophon, si vicinus tuus equum meliorem habeat, quam tuus est, tuumne equum malis an illius?» «Illius,» inquit. «Quid, si fundum meliorem habeat quam tu habes, utrum tandem fundum habere malis?» «Illum,» inquit, «meliorem scilicet». «Quid, si uxorem meliorem habeat, quam tu habes, utrum tuamne an illius malis?» Atque hic Xenophon quoque ipse tacuit.

Post Aspasia: «Quoniam uterque vestrum,» inquit, «id mihi solum non respondit, quod ego solum audire volueram, egomet dicam, quid uterque cogitet. Nam et tu, mulier, optumum virum vis habere et tu, Xenophon, uxorem habere lectissimam maxime vis. Quare, nisi hoc perfeceritis, ut neque vir melior neque femina lectior in terris sit, profecto semper id, quod optumum putabitis esse, multo maxime requiretis»

Aspasia parlò con la moglie di Senofonte: “Dimmi, per amor del cielo, moglie di Senofonte, se la tua vicina avesse gioielli d’oro migliori (un oro migliore) di quelli che hai tu, quali dei due preferiresti quelli o i tuoi?” Disse “quelli” “Dunque, , se avesse il resto dell’ornamento femminile come la veste di maggior valore, rispetto a quello che tu hai, preferiresti il tuo o di quella?” Rispose “in verità di quella”. “ebbene, sia” disse “dunque? Se ella avesse un marito migliore, di quello che hai tu, quale dei due preferiresti il tuo o di quella?” A questo punto la donna arrossì. Aspasia poi intavolò un discorso con lo stesso Senofonte.

“Per amor del celo” disse, “Senofonte, se un tuo vicino avesse un cavallo migliore, rispetto a com’è il tuo, preferiresti il tuo cavallo o di quello?” Disse “Di quello” “ancora, se avesse un podere migliore di quello che hai tu, quale dei due poderi alla fine preferiresti avere?” Disse “quello, migliore si capisce”. “ancora, se avesse una moglie migliore, di quella che hai tu, quale delle due preferiresti la tua o di quello?” E a quel punto Senofonte anche lui tacque.

Poi Aspasia disse: “Visto che voi du e(entrambi tra voi), non mi rispondete solo questo (su questo), l’unica cosa che io avrei voluto ascoltare, proprio io dirò, cosa entrambi state pensando. Ed infatti tu, donna, vorresti avere un marito migliore, tu, Senofonte, vorresti avere una moglie di gran lunga più nobile. Per tale ragione, se non farete in modo tale, che nell’universo non ci sia né un marito migliore né una donna più nobile, ricercherete sempre senza dubbio molto di più ciò, che reputerete essere migliore.(by Maria D.)

release check: 2020-07-13 22:19:10 - flow version _EXTP_H1