De Seii equo - Il cavallo di Seio - Versione latino Gellio libro Apprendimento del latino

De Seii equo - Il cavallo di Seio Versione di latino di Gellio LIBRO Apprendimento del latino

Quispiam scriba, Cnaeus Seius nomine, habuit equuum qui dicitur magnitudine inusistata fuisse... Postea Cassium quoque notum est miseram mortem oppetisse

Un certo scriba, di nome Seio Cneo, possedeva un cavallo che si dice fosse di insolita grandezza, con la testa eretta di colore rosso porpora con una crineria florida e spesa e che per molte altre qualità superava di gran lunga tutti gli altri cavalli.

Ma questo stesso cavallo aveva un tale potere malefico per cui chiunque lo possedeva veniva a mancare di tutta la sua buona sorte.

Infatti quel suo primo padrone, Cneo Seio, fu condannato a morte, morì con un supplizio curioso. Allora il console Dolabella, incuriosito dalla fama del medesimo cavallo, arse dal desiderio di possederlo e lo compro e anche lo stesso Dolabella fu ucciso mentre combatteva in Siria.

Quel medesimo cavallo se lo portò via Caio Cassio, colui che aveva ucciso Dolabella. E’ noto che anche Cassio incontrò una misera fine

Testo latino completo

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 21:59:38