Generoso comportamento dei romani

Livio Sistema Latino

T. Manlius dictator ex auctoritate patrum ac populi iussu Caeritibus bellum indixit. Tum verus belli terror Caerites ... Itaque pax populo Caeriti data est.

Tito Manlio Dittatore con l'autorità dei senatori e il comando del popolo dichiarò una guerra agli abitanti di Cere.

Invase i Ceriti allora un autentico terrore della guerra: si rammaricavano per la devastazione dei campi, con la quale avevano provocato i Romani, e maledicevano i Tarquiniesi, istigatori della ribellione. Trascurata tutta la preparazione della guerra, nel frattempo stabilirono di inviare ambasciatori per chiedere perdono ai Romani.

Questi, essendosi recati in senato, respinti dal senato davanti al popolo, chiesero ai Romani di aver misericordia di loro; poi, rivoltisi ai santuari di Vesta, ricordavano l'ospitalità con cui un tempo avevano accolto i Flamini, le Vestali e i riti sacri dei Romani; pregavano infine di conservare Cere, sacrario del popolo Romano, intatto e inviolato.

Commosse il popolo non tanto il motivo presente quanto l'antico merito. E così al popolo Cerita fu concessa la pace.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 21:57:38