Alessandro distrugge la città di Tebe

Alessandro distrugge la città di Tebe versione greco

Προσμείξας δὲ ταῖς Θήβαις καὶ διδοὺς ἔτι τῶν πεπραγμένων μετάνοιαν, ἐξῄτει Φοίνικα καὶ Προθύτην καὶ τοῖς μεταβαλλομένοις πρὸς αὐτὸν ἄδειαν ἐκήρυττε.

τῶν δὲ Θηβαίων ἀντεξαιτούντων μὲν παρ’ αὐτοῦ Φιλώταν καὶ Ἀντίπατρον, κηρυττόντων δὲ τοὺς τὴν Ἑλλάδα βουλομένους συνελευθεροῦν τάττεσθαι μετ’ αὐτῶν, οὕτως ἔτρεψε τοὺς Μακεδόνας πρὸς πόλεμον. ἠγωνίσθη μὲν οὖν ὑπὲρ δύναμιν ἀρετῇ καὶ προθυμίᾳ τὰ παρὰ τῶν Θηβαίων, πολλαπλασίοις οὖσι τοῖς πολεμίοις ἀντιταχθέντων· ἐπεὶ δὲ καὶ τὴν Καδμείαν ἀφέντες οἱ φρουροὶ τῶν Μακεδόνων ἐπέπιπτον αὐτοῖς ἐξόπισθεν, κυκλωθέντες οἱ πλεῖστοι κατὰ τὴν μάχην αὐτὴν ἔπεσον, ἡ δὲ πόλις ἥλω καὶ διαρπασθεῖσα κατεσκάφη, τὸ μὲν ὅλον προσδοκήσαντος αὐτοῦ τοὺς Ἕλληνας ἐκπλαγέντας πάθει τηλικούτῳ καὶ πτήξαντας ἀτρεμήσειν, ἄλλως δὲ καὶ καλλωπισαμένου χαρίζεσθαι τοῖς τῶν συμμάχων ἐγκλήμασι· καὶ γὰρ Φωκεῖς καὶ Πλαταιεῖς τῶν Θηβαίων κατηγόρησαν.

Arrivato a Tebe, nella speranza che il popolo si ravvedesse, chiese che gli fossero consegnati Fenice e Protite, assicurando che non avrebbe punito chi fosse passato dalla sua parte. A loro volta i Tebani gli chiesero di consegnare i generali Pilota e Antipatro e a mezzo di un banditore invitarono tutti quelli che volevano liberare la Grecia a schierarsi al loro fianco. Allora Alessandro attaccò. I Tebani vendettero cara la propria pelle, combattendo strenuamente con uno slancio superiore alle loro forze, poiché i nemici erano di gran lunga più numerosi.

Ma quando i presìdi dei Macedoni, lasciata la rocca Cadmea, li colsero alle spalle, si trovarono intrappolati: la maggior parte caddero in battaglia e la città fu presa, saccheggiata e distrutta.

Alessandro sperava che i Greci, spaventati da un tale evento, se ne sarebbero stati buoni buoni, e ora, a fatto compiuto, cercava di giustificarsi dicendo che aveva preso quella decisione in seguito alle lamentele e alle accuse, mosse ai Tebani dagli alleati, i Focesi e i Plateesi.

Copyright © 2007-2018 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2018 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2018-11-07 15:30:18