Alessandro tratta con generosità la moglie e la figlia di Dario

Alessandro tratta con generosità la moglie e la figlia di Dario
Versione greco Plutarco

Τρεππομενω δε προς δειπνον Αλεξανδρω φραζει τις τοις αιχμαλωτοις αγομενας μητερα και γυναικα Δαρειου και θυγατερας δυο παρθενους ιδουσας τα αρμα και τα τοξα κοπτεσθαι και ......

συνταξεις δε και μειζονας εκαρπουντο των προτερων.

Clicca qui per il testo greco completo della versione

Mentre Alessandro si accingeva al pranzo, uno gli dice che tra i prigionieri venivano trasportate la madre e la moglie di Dario e due giovani figli che, visto il cocchio e l’arco del re, si disperavano e piangevano, poiché pensavano che egli fosse morto. Allora, Alessandro, dopo aver esitato per un po' di tempo, preso da emozione per le sorti di quelle più che delle sue, manda Leonnato, avendo ordinato di riferire loro che né Dario era morto né dovevano temere Alessandro;

egli, infatti, faceva una guerra contro Dario per il potere, ma esse avrebbero avuto tutto quanto avevano quando Dario era re.

Poiché il discorso parve alle donne benevolo e onesto, ancor più cortesi furono i fatti. Infatti, egli concesse che seppellissero quanti volessero dei Persiani, e non tolse nulla degli onori o del trattamento che avevano, anzi esse godettero di entrate ancor maggiori di quelle di prima.

Copyright © 2007-2018 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2018 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2018-11-07 15:30:18