Fermezza di Senofonte - Plutarco versione greco nuova edizione e altro libro

FERMEZZA DI SENOFONTE
versione di greco e traduzione
Questa è di greco nuova edizione

Si dice che Senofonte una volta venne a sapere che suo figlio era morto ne tra celebrava un sacrificio agli dei. Togliendo si la corona chiese in quale modo fosse morto, quelli risposero che aveva vinto nobilmente e che aveva ucciso molti nemici.

Tacendo per un breve momento rimesse di nuovo la corona per terminate il sacrificio e disse ai messaggeri: pregai gli dei non che mio giglio fosse immortale o longevo, ma che fosse buono e patriottico, cosa che è accaduta

questa invece è di altro libro

Λεγεται Ξενοφωντα δε τον Σωκρατικον θυοντα ποτε, παρα των αγγελων των απο του πολεμου πυνθανομενον οτι ο υιος αυτου Γρυλλος αγωνιζομενος ετελευτησε, περιαρουμενον τον στεφανον εξεταζειν τινα τροπον ετελευτησε.

Των δε απαγελλοντων οτι γενναιως αριστευων και πολλους των πολεμιων καταστρωσας, Ξενοφων μικρον παντελως διεσιωπησε χρονον και τω λογισμω το παθοσ εκευσε, ενεστησε παλιν τον στεφανον εις την κεφαλην επιτελειν την θυσιαν και προσ τους αγγελους απεδειξατο: "Θεοις ευξαμην ουκ αθανατον ουδε πολυχρονιον γιγνεσται μοι τον υιον, αγαθον δε και φιλαπατριν, ο δη και εγιγνετο

Si dice che una volta Senofonte Socratico, mentre faceva un sacrificio avendo saputo dagli ambasciatori quelli della guerra che suo figlio Grillo morì combattendo, togliendosi la corona finì di esaminare il modo. Annunciando quelli che si era distinto nobilmente e che aveva ucciso molti tra i nemici, Senofonte tacque del tutto per poco tempo e nascose il dolore nel pensiero, pose di nuovo la corona sulla testa per compiere un sacrificio e agli ambasciatori mostrò: "Pregai gli dei affinché mio figlio non diventasse né immortale né eterno, anche per il bene patriottico, che certamente era stato (nato).

Questa è Dal libro Alfa beta grammata

Si racconta che Senofonte il socratico mentre, un giorno, eseguiva un sacrificio, venuto a sapere dai messaggeri che venivano dalla guerra che suo figlio Grillo era morto combattendo, togliendosi la corona, chiese in che modo era morto. Quando essi (lo)  riferirono che  distinguendosi valorosamente e dopo aver abbattuto molti nemici, Senofonte per un po’ di tempo stette completamente in silenzio e nascose il dolore con la riflessione, si pose di nuovo la corona sulla testa per portare a termine il sacrificio e rivelò ai messaggeri: “Pregai gli dei non di rendere mio figlio immortale né longevo ma valoroso e attaccato alla patria, cosa che ora accade

Copyright © 2007-2018 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2018 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2018-06-28 21:18:19