La vita politica è un pozzo - Versione greco di Plutarco da Ellensiti

La vita politica è un pozzo VERSIONE DI GRECO di Plutarco TRADUZIONE dal libro Ellenisti

Τους προς αμιλλαν η δοξαν ωσπερ υποκριτας εις θεατρον αναπλαττοντας εαυτου ανγκη μετανοιειν η δουλευοντας ων αρχειν αξιουσιν η προσκρουοντας οι αρεσκειν εθελουσιν.

Αλλ'εσπερ εις φρεαρ οιμαι την πολιτειαν τους μεν εμπιπτοντας αυτοματως και παραλογως ταραττεσθαι και μετανοιεν τους δε καταβαινοντας εκ παρασκευης και λογισμου καθ' ησυχιαν χρησθαι τε τους πραγμασι μετριως και προς μηδεν δυσκολαινειν, ατε εχοντας το καλον αυτο και μηδεν αλλο των πραξεων τελος

TRADUZIONE n. 1

E' necessario che si pentano coloro che per ambizione o gloria si comportano come attori in teatro, o sono schiavi di coloro i quali sono degni di comandarli, o si scontrano con quelli a cui vogliono risultare graditi.

Io credo che la politica sia come un pozzo, coloro che vi cadono dentro accidentalmente o inaspettatamente sono presi da angosce o rimorsi;

coloro invece che vi scende con la tranquillità che gli deriva dalla preparazione e dalla riflessione affronta gli impegni con senso di misura e non è per niente insoddisfatto, poiché in verità ha come fine delle sue azioni il bene stesso e niente altro.

TRADUZIONE n. 2

E' necessario che si pentano coloro che vogliano mostrare loro stessi come critici davanti al pubblico per ambizione e gloria, o essendo schiavi di coloro che vogliono comandare o scontrandosi con coloro che vogliono accontentare. ma per così dire credo che coloro che fanno cadere nel pozzo il governo accidentalmente e in modo irragionevole generano scompiglio e non ragionano, credo che sono abituati ad avere un piano ed una valutazione in tranquillità e compiono azioni con moderazione e non siano scontrosi nei confronti di nulla dato che hanno la stessa virtù e nessun altro scopo delle loro azioni.

Traduzione numero 3

Coloro che si formano per la competizione politica o la gloria è necessario che si pentano, come fanno gli attori in teatro, o devono servire coloro che pensano che dovrebbero governare o offendono coloro a cui desiderano piacere. Al contrario, io credo che coloro che, come gli uomini che cadono in un pozzo, inciampano nella vita pubblica per caso e in modo imprevisto sono confusi e rimpiangono il loro corso, mentre quelli che entrano in esso con calma, sulla base di preparazione e riflessione, affrontano gli impegni con moderazione e non sono infastiditi da nulla, in quanto essi hanno l'onore stesso e niente altro come scopo delle loro azioni.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-10-23 14:30:56