La salute dipende dall’età e dalle stagioni - Celso versione latino

La salute dipende dall’età e dalle stagioni
versione latino Celso

Aetas media tutissima est: longis morbis senectus, acutis (morbis) adulescentia magis vexatur.

Pueri, ineunte aestate, tutissimi sunt senes autumni prima parte, iuvenes hieme. Saluberrimum ver est, post hoc hiems; periculosior quam salubrior aestas est, autumnus longe periculosissimus.

Ex tempestatibus optimae sunt aequales, vel frigidae vel calidae; pessimae sunt quae maxime variant; qua re fit ut autumnus plurimos homines opprimat. Ubi aequalitas quaedam est, saluberrimi sunt dies sereni; meliores dies pluvii quam nebulosi; optimique hieme illi dies sunt qui omni vento vacant, aestate ii in quibus favonius perflat atque aestum mitigat.

Nam valetudo plerumque ex tempestatum habitu dependet.

L'età media è assai agevole: la vecchiaia invece è caratterizzata da molte e gravi malattie, più dell'adolescenza.

I fanciulli, arrivata l'estate, sono più sicuri degli anziani nella prima parte dell'autunno, i giovani (lo sono) in inverno. La primavera è molto salubre, dopo questa l'inverno, l'estate è più pericolosa che salubre e l'autunno è molto pericoloso.

Tra le tempeste sono ottime quelle simili (che non cambiano), o fredde o calde, pessime sono specialmente quelle che variano. Per questo avviene che l'autunno molti uomini opprime.

Quando c'è regolarità, i giorni sono sereni e salubri; i giorni migliori sono quelli in cui piove anzichè quelli nuvolosi, e i giorni migliori in inverno sono quelli privi di vento, in estate quelli in cui soffia il Favonio e mitiga il caldo. Infatti la salute dipende dal tipo delle tempeste.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:01:40