Attacco ateniese a Siracusa 413.a.c. (Versione latino Giustino)

Attacco ateniese a Siracusa 413 a. c.
Autore: sconosciuto littera litterae

Olim Syracusani bellum paraverunt ut in dicionem suam urbs Catina redigeretur; quare a Catinensibus legati Athenas missi sunt ut auxilium peterent. Athenienses, seu studio maioris imperii, seu metu Syracusanae classic, ne Laecedaemoniis illae vires accederent, duces cum classe in Siciliam miserunt. Igitur classic ingens decernitur: creantur duce Nicias et Alcibiades et Lamachus, tantisque viribus Sicilia repetitur ut ipsi terrerentur quibus auxilia mittebantur. Brevi autem post tempore Alcibiades ad iudicium revocatus est. Nicias et Lamachus duo proelia pedestria secunda faciunt; Syracusani ergo fracti sunt auxiliumque a Lacedaemoniis petiverunt. Ab his mittur Gylippus, strenuus dux, qui opportuna bello loca apud Syracusas occupat; Gylippus duobus proeliis victus est, sed tertio proelio Athenienses in fugam compulsi sunt atque Syracusae obsidione liberatae(sunt)
Una volta i Siracusani prepararono una guerra affinché la città di Catania fosse sottomessa alla loro autorità; per questo motivo dai Cartaginesi furonomandati deglii ambasciatori ad atene per chiedere aiuto.


Gli Ateniesi, sia per il desiderio di un impero più grande sia per la paura della flotta siracusana, affinché quelle forze non si aggiungessero ai Cartaginesi, inviarono comandanti con una flotta in Sicilia.


Allora viene scelta una grande flotta. Furono eletti comandanti Nicia, Alcibiade e Lamaco, e la Sicilia viene aggredita con tanto grandi forze, che essi stessi furono messi in fuga da coloro che erano inviati come le truppe ausiliarie.
Nicia e Lamaco conducono due battaglie di terra fortunate; i Siracusani furono indeboliti e chiesero aiuto agli Spartani.
Da questi fu inviato Gilippo, valoroso comandante, che occupa Siracusa con una guerra in località adatte; Gilippo fu vinto con due battaglie; ma durante una terza battaglia, gli Ateniesi furono messi in fuga e Siracusa fu liberata dall'assedio.

Copyright © 2007-2018 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2018 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2018-11-07 15:27:36