Come Pisistrato divenne tiranno tiranno di Atene - Giustino versione latino NOVE DISCERE

Come Pisistrato divenne tiranno tiranno di Atene
Versione latino Giustino traduzione libro Nove Discere

Dorienses suis dolis hosti victoriam dederunt. Sed Pisistratus, quasi sibi, non patriae vicisset, tyrannidem per dolum occupat.

Quippe, voluntariis verberibus domi adfectus laceratoque corpore in publicum egreditur, advocata contione vulnera populo ostendit, de crudelitate principum, a quibus haec se passum esse simulabat, queritur;

adduntur vocibus lacrimae et credula multitudo invidiosa oratione accenditur; amore plebis invisum se senatui simulat.

Obtinet ad custodiam corporis sui satellitum auxilium, per quos, occupata tyrannide, per annos XXXIII regnavit.

I Dori concessero la vittoria con i propri tranelli al nemico.

Ma Pisistrato, come se avesse vinto per se non per la patria si impadronisce del potere assoluto a tradimento. Poiché, colpitosi con percosse di propria iniziativa in casa e col corpo straziato esce in pubblico, convocata l'assemblea, mostra le ferite al popolo, chiede sulla crudeltà dei dignitari, simula che da costoro abbia subito queste (ferite);

si aggiungono alle grida le lacrime e la credulona massa si infiamma con un odiosa discussione; simula che per amore della plebe fosse inviso al senato.

Riceve a custodia del suo corpo le guardie del corpo, attraverso le quali, impadronitosi del potere assoluto (tirranide) regnò per 33 anni.

release check: 2020-07-13 23:16:08 - flow version _EXTP_H1