costumi dei Parti - Libro SO TRADURRE versione latino Giustino

costumi dei Parti
versione latino Giustino traduzione libro so tradurre

Administratio gentis apud Parthos sub regibus est, sed duces in bello et rectores in pace ex excellentissimis inter primores deliguntur.

Sermo Parthorum inter Scythicum et Medicum medius est, ex utrisque mixtus. Armorum mos simillimus Scythico est. Exercitum non liberorum sed maximam partem servitiorum habent, quorum vulgus in dies maius fit. Hos maxima cura equitare et sagittare docent. Locupletissimus ut quisque est, ita plurimos equites ad bella regi suo praebet.

Cominus in acie proeliari aut obsessas urbes expuniare nesciunt. Pugnant ex procurentibus equis: saepe etiam fugam simulant quo incautiores insequentes reddant. Signum in proelio non tuba sed tympano datur.

Nec puniare diu possunt: nam quo maior vis primi impetus, eo minor perseverantia est. Plerumque in ipso ardore certaminis proelia deserunt et non multo postea pugnam ex fuga repetunt ut, cum maxime te vicisse putes, tunc novum discrimen tibi subeundum sit. Munimentum corporis loricae plumatae sunt, quae equum et equitem simul tegunt.

Il governo della nazione presso i Parti è sotto I re, ma si scelgono i duci in guerra e i governatori in pace dai più eccellenti tra i più nobili.

Il modo di parlare dei Parti è a metà tra gli Sciti ed i Medi, misto da entrambi i popoli. L’uso delle armi è molto simile a quello Scito. Hanno un esercito non di uomini liberi ma per grandissima parte di schiavi la massa dei quali si forma nel tempo più critico. Con massima cura insegnano loro a cavalcare e tirare con l’arco. Tanto che chi è molto ricco offre per le guerre al proprio re parecchi cavalieri.

Combattono in battaglia a corpo a corpo o non sono in capaci di espugnare le città assediate. Combattono dai cavalli mentre sono lanciati all’assalto: spesso anche simulano la fuga per rendere più imprudenti quelli che li inseguono. Viene dato il segno in battaglia non con la tromba ma col timpano.

Non sono in grado di combattere a lungo: infatti tanto più è la forza del primo assalto tanto meno la persistenza. La maggior parte nello stesso ardore della lotta abbandonano le battaglie e non molto dopo dalla fuga ritornano allo scontro che quando pensi soprattutto di aver vinto allora devi affrontare un nuovo pericolo. Corazze a scaglie metalliche sono la difesa del corpo, le quali proteggono il cavallo ed il cavaliere. .

release check: 2020-07-13 23:15:49 - flow version _EXTP_H1