Le grandi risorse della Spagna

Mondo latino Tomo a laboratorio 1 Pagina 244 numero 50

Hispania inter Africam et Galliam posita, Oceani freto et Pyrenaeis montibus claditur.

Fertilis divesque terra est: nam neque ut Africa violenti sole torretur, neque, ut Gallia, frquentibus ventis fatigatur, sed temperato calore et felicibus tempestivisque imbribus in omnia frugum genera fecunda est. Itaque non tantum incolis, verunt etiam Italiae urbique Romae, conctarum rerum abudantiam sufficit.

In Hispania enin non frumenti tantum magna copia est, sed etiam vini, mellis, olei, perniciumque equorum. Praterea lini spartique vis ingens est, et minii certe nulla terra tam ferax est.

Nec summae tantum terrae bona sunt, sed etiam abstrusorum metallorum felices divitiae. Hispaniae amnes non torrentes rapidique, sed Ienes vineas composque irrigant, et in Oceani aestuariis affatim piscosi (sunt) plerique etiam divites sunt auro, quod in paludibus vehunt.

La Spagna, posta tra l'Africa e la Gallia, è chiusa fra i flutti dell'Oceano ed i monti Pirenei.

E' una terra fertile e ricca: infatti né come l'Africa è riarsa dal sole violento né come la Gallia è tormentata dai continui venti, ma per il calore temperato, per le piogge opportune è feconda in ogni tipo di raccolto.Pertanto offre abbondanza di tutte le cose non solo agli abitanti ma anche all'Italia e alla città di Roma.

In Spagna infatti non solo vi è grande abbondanza di frumento ma anche di vino, miele, olio e cavalli veloci.

Non solo i prodotti della terra sono buoni, ma anche le ricchezze dei metalli nascosti. I fiumi della Spagna non sono torrenziali e rapidi, ma lenti, e irrigano le vigne e i campi, e sono estuari dell'Oceano e sono abbondantemente pescosi e molti sono anche ricchi di oro, che trasportano nelle paludi.

release check: 2020-07-13 23:16:08 - flow version _EXTP_H1