La battaglia delle Arginuse - Eulogos

Eulogos 1 pagina 343 numero 118

τη δε αυτη ημερα και οι Αθηναιοι τυχη εδειπνοποιυντο εν ταις Αργινουσαις· αυται δ' εισιν αντιον της Λεσβου επι τη Μαλεα ακρα αντιον της Μυτιληνης. ... τας Αργινουσας κατεπλεον.

Nello stesso giorno anche gli Ateniesi per caso pranzavano nelle Arginuse; queste sono di fronte a Lesbo vicino al capo di Male di fronte a Mitilene.

Vedendo durante la notte i fuochi, e poiché alcuni degli esploratori gli riferivano che erano gli Ateniesi, verso mezzanotte improvvisamente salpava; ma una fitta pioggia e tuoni impedivano la partenza. Quando poi l'acqua cessava, sul far del giorno navigava verso le Arginuse, mentre gli Ateniesi salpavano a loro volta verso il mare dalla parte sinistra.

Poiché c'erano molte triremi degli ateniesi Callicratida diceva che era disonorevole fuggire e che era necessario fare una battaglia navale.  Dopo queste cose combattevano per mare per lungo tempo.

Quando Callicratida, gettatosi sulla nave, cadendo in mare scompariva. Protomaco e quelli con lui a destra vincevano il lato sinistro, in seguito a ciò si verificava la fuga dei Peloponnesiaci, numerosi verso Xion, mentre di alcuni altri verso Fokaia; gli Ateniesi facevano di nuovo rotta verso le Arginuse.

 

Testo greco completo

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-30 00:19:03