La solitudine del tiranno - Trietria versione greco

Trietria numero 289

Βουλομαι δε σοι, εφη, ω Σιμωνιδη, κακεινας τας ευφροσυνας δηλωσαι οσαι εγω χρωμενος οτ' ην ιδιωτης...

ωπλισμενους ηδεως θεασθαι, πως ουκ αργαλεον εστι πραγμα;(Versione greco Senofonte)

Voglio anche - diceva - rivelarti, o Simonide, quali erano le gioie che io sperimentavano quando ero un semplice cittadino, ora dopo che e delle quali ora, poiché sono diventato tiranno, sento la mancanza essendone privato.

Io infatti ero a contatto (ξυνῆν =σύνειμι = imperfetto 3 sg.) con i miei coetanei ...(continua)

Testo greco completo

La traduzione continua qui

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-30 00:18:54