Un presagio avveratosi - VERSIONE latino LHOMOND

Un presagio avveratosi versione latino LHOMOND

Lucius Aemilius Paulus, filius eius qui apud Cannas cecidit, primo consulatu, quem post tres repulsas adeptus erat, de Liguribus triumphavit.

Rerum a se gestarum ordinem in tabula picta publice exposuit. Iterum consul, Perseum, Philippi filium nothum atque Macedonum regem, apud Samothraces cepit; quem victum commiseratus est atque in triumphum secum duxit.

In tanta laetitia cum duos filios amisisset, progressus ad populum, gratias fortunae suae egit, quia, si quid adversum rei publicae imminebat, sua calamitate iam decisum esse.

Ob haec omnia ei a populo et a senatu concessum est ut ludis circensibus triumphalem vestem indueret. Eius continentia et paupertate, post mortem dos filiabus exsolvi non potuit nisi venditis possessionibus.

Lucio Emilio Paolo, figlio di quell'(Emilio Paolo) che morì a Canne, durante il suo primo consolato - ch'era riuscito ad ottenere dopo (ben) tre sconfitte (elettorali) - debellò (i pirati) della Liguria e ne riportò il trionfo.

Fece esporre pubblicamente, su una tavola dipinta, la successione delle sue imprese. Console per la seconda volta, catturò a Samotracia Perseo, figlio illegittimo di Filippo e re di Macedonia. Ma provò pietà per lo sconfitto e lo ammise accanto a sé nel trionfo.

Pur avendo perso due figli nel mezzo di tanta letizia, rese grazie dinanzi al popolo della propria sorte, dato che -(diceva) - se qualcosa di nefasto stava per abbattersi sullo Stato, (ebbene quella cattiva eventualità) era stata già espiata in virtù della propria disgrazia.

In merito a tutto ciò, il popolo e il senato gli concessero l'onore [lett. la costr. è al passivo] di presenziare ai ludi circensi con indosso la veste trionfale. A causa della sua frugalità e povertà, dopo la (sua) morte, non si riuscì a devolvere la dote alle figlie altrimenti che con la vendita di pubblici beni.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:02:24