Io sono il buon pastore - Versione di latino dall'opera la Vulgata

Io sono il buon pastore Versione di latino da Vulgata

Ego sum pastor bonus. Bonus pastor animam suam dat pro ovibus suis.

Mercenarius autem et qui non est pastor, cuius non sunt oves propriae, videt lupum venientem et dimittit oves et fugit; et lupus rapit et dispergit oves. Mercenarius autem fugit, quia mercenarius est, et non pertinet ad eum de ovibus, Ego sum pastor bonus et cognosco meas, et cognoscunt me meae, sicut novit me Pater et ego agnosco Patrem et animam meam pono pro ovibus meis.

Et alias oves habeo, quae non sunt ex hoc ovili; et illas oportet me adducere, et vocem meam audient et fiet unum ovile et unus pastor.

Io sono il buon pastore. Il buon pastore offre la sua anima per le sue pecore.

Ma il mercenario e chi non è pastore, a cui non appartengono le pecore, vede il lupo che arriva, abbandona le pecore e fugge e il lupo rapisce e disperde le pecore. Ma il mercenario scappa, poiché è un mercenario, e le pecore non lo riguardano.

Io sono il buon pastore e conosco le mie pecore, e le mie pecore conoscono me, così come il Padre mi conosce (conobbe) e io conosco il Padre e offro la mia anima per le mie pecore.

E possiedo altre pecore, che non provengono da questo ovile; anche quelle occorre che io conduca, e sentiranno la mia voce e ci sarà un solo ovile e un solo pastore.

release check: 2020-07-14 07:23:31 - flow version _EXTP_H1