La rivolta dello schiavo Euno

La rivolta dello schiavo Euno
versione greco Diodoro Siculo

Ην δε οικετης Αντιγενους Ενναιου, Συρος εκ της Απαμειας, ανθρωπος μαγος και τερατουργος.

Ο δε προσεποιειτο θεων επιταγμασι καθ' υπνον προλεγειν τα μελλοντα, και τους ανθρωπους ηξηπατα. Ου μονον εξ ονειρων εμαντευετο, αλλα και θεους βλεπειν υπεκρινετο και εξ αυτων ακουειν τα μελλοντα.

Ωνομαζετο Ευνους. Ο δε της ολης παραχης εν Σικελια ηρκε. Συν τοις δουλοις Ευνους εστασιαζε τοις δεσποταις και παντες ωμοτητος αναπλεων πολεμον ηγον.

Εκειθεν αιρειται βασιλευς ο Ευνους ουτε δί'ανδρειαν ουτε δια στρατηγιαν, δια δε μονην τερατειαν· Ευνους γαρ της αποστασεως ηρχε

Traduzione by Geppetto ***

Era schiavo che apparteneva ad Antigene di Enna, Siro dell’Apamea, uomo stregone e operatore di portenti.

Egli fingeva di predire nel sonno gli oracoli degli dei sulle cose future (μέλλοντα) ed ingannava (impf di ἐξαπατάω) gli uomini. Non profetizzava solo dai sogni, ma sosteneva anche di vedere gli dei e di ascoltare da questi le cose future.

Si chiamava Euno. Fu capo di tutta (ὀλός - η, -ον) la rivolta in Sicilia. Con gli schiavi combatté contro i despoti e, navigando, li eliminarono tutti conducendo una guerra ferocissima.

In seguito Euro viene eletto re, non per il valore né per la strategia, solo per la ciarlataneria. Euro infatti fu il capo della rivolta. (by Geppetto)

Altra proposta di traduzione

Siro d’Apamea, mago e taumaturgo era uno schiavo che apparteneva ad Antigene di Enna. Egli si attribuiva durante il sonno per ordini degli dei di predire le cose future, e ingannava gli uomini. Non solo profetizzava dai sogni, ma anche dichiarava di vedere gli dei e di ascoltare da loro le cose future. Era chiamato Euno. Dava inizio in Sicilia a tutti i tumulti. Euno con gli schiavi era in contrasto con i padroni e tutti conducevano una guerra carica di crudeltà. Inseguito a ciò viene eletto re Euno né per coraggio né per strategia, ma per solo racconto di cose straordinarie; Euno infatti dava inizio alla rivolta.

Altra proposta di traduzione

C'era un servo che apparteneva ad Antigene di Enna, Sirio di Apamea, uomo mago e prodigioso. Costui fingeva su ordine degli dei in sogno di presagire il futuro, e ingannava gli uomini. Profetizzava non solo sulla base dei sogni ma sosteneva anche di vedere gli dei e di udire da loro il futuro. Si chiamava Euno. Fu a capo di tutta la rivolta in Sicilia. Con gli schiavi intraprese una rivolta intestina contro i padroni e condusse una guerra per nave (lett. navigando). Euno li fu eletto re non per il suo coraggio né per la sua strategia ma per la sola capacità di effettuare dei prodigi: Infatti Euno, fu capo della rivolta.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:43:30