CHIMICA!! STRUMENTI VETRERIAAAAAA !!!! helppp

Messaggioda poppi » 11 gen 2009, 18:16

devo fare la relazione,mi aiutereste a dare la definizione di :cilindro graduato,bacinella,capsula di porcellana,vetrino da orologio,mortaio con pestello,crogiolo di porcellana,essicatore,refrigerante,spruzzetta di plastica e porcellino?? :? :cry:

poppi

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 
Risposte:

Messaggioda pabla90 » 11 gen 2009, 18:50

CILINDRO GRADUATO
Il cilindro graduato è uno degli strumenti di precisione media che il chimico utilizza in laboratorio.

Si tratta di un tubo con una estremità chiusa e dotata di supporto e l'altra aperta con un piccolo beccuccio per facilitare le operazioni di travaso.

È generalmente costruito con vetro borosilicato, vetro pyrex o politene e viene usato per misurazioni o dosaggi di volumi di liquidi.

Ne esistono anche varianti incamiciate, nella cui camicia far scorrere liquidi (generalmente acqua) a temperatura controllata, per poter effettuare misure di densità tramite densimetro a temperature esattamente note.

VETRINO DA OROLOGIO
Un vetro o vetrino d'orologio è un contenitore di vetro circolare, leggermente concavo utilizzato in chimica per evaporare un liquido, pesare piccole quantità di solidi o per coprire un becher. Quest'ultima funzione evita l'ingresso di polvere o altre particelle, ma non sigillando completamente il becher permette che continuano a verificarsi scambi di gas.

ESSICCATORE
Un tipo di essiccatore, utilizzato nei laboratori di chimica per mantenere asciutte sostanze che assorbono l'umidità, consiste in un recipiente di vetro spesso con coperchio.

A metà altezza del recipiente si trova un piano forato in ceramica su cui vengono poggiati i contenitori delle sostanze da essiccare. Al di sotto del piano viene posta una sostanza fortemente igroscopica, ad esempio pentossido di fosforo (P2O5) o (meno pericoloso) del gel di silice addizionato di sali di cobalto che cambiano colore dal blu al rosa in funzione del loro grado di idratazione, dando un'indicazione visiva dell'efficacia disidratante della silice.

Il bordo del coperchio viene in genere ingrassato con del silicone per isolare l'interno. Alla sommità del coperchio spesso è posta una valvola collegabile ad una pompa meccanica per porre sotto vuoto l'interno e favorire l'evaporazione dell'acqua contenuta nella sostanza da essiccare.
Quando viene usato come superficie di evaporazione, un vetro d'orologio consente l'osservazione della cristallizzazione o precipitazione, e può essere collocato su una superficie di colore contrastante per migliorarne la visibilità.

I vetri da orologio sono chiamati così perché sono identici ai vetri utilizzati per la parte anteriore dei vecchi orologi da tasca.

MORTAIO
Un mortaio è un utensile utilizzato per pestare, ridurre in polvere e mescolare sostanze solide. Si tratta essenzialmente di un recipiente, dal fondo tondeggiante, in legno duro o metallo (raramente in pietra, marmo o porcellana) nel quale vengono poste le sostanze, che vengono poi triturate dall'azione di un pestello, una corta mazzetta costituita da un'impugnatura e da una estremità più larga e pesante

CROGIOLO
Un crogiolo è uno strumento di laboratorio utilizzato per il contenimento di composti chimici che devono essere portati a temperature elevate. I crogioli possono essere di svariate misure, ed in genere sono dotati di coperchio.

Il crogiolo e il suo coperchio sono costruiti in materiali resistenti a temperature elevate, in genere porcellana o materiale refrattario. Il coperchio non è a chiusura ermetica, permettendo ai gas prodotti durante il riscaldamento di allontanarsi. L'accumularsi dei gas all'interno del crogiolo infatti potrebbe portare a situazioni di pericolo, date dall'elevata pressione che raggiungerebbero i gas.

SPRUZZETTA
strumento di plastica con la forma di una piccola bottiglia, ha un tubicino fornito di una punta in grado di deporre acqua distillata in un recipiente.

pabla90

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Torna a S.O.S. altre materie

release check: 2020-03-21 22:17:03 - flow version _RPTC_CGV1.1