Usate questo forum per aiutarvi fra voi.

Messaggioda giada » 11 lug 2008, 17:22

SkuolaSprint risponde solo per il latino e greco.

Aiutatevi fra voi per altre materie. E' importante la collaborazione.

Ciao

giada

Site Admin
Site Admin
 
Risposte:

Messaggioda cristariel@hotmail.it » 5 set 2008, 7:51

ciao.....c'è qualcuno ke mi potrebbe fare un riassunto dettagliato del libro noi ragazze dello zoo di berlino???.. :roll: ....GrAzIe In AnTiCiPo...

cristariel@hotmail.it

Utente SILVER
Utente SILVER
 

Messaggioda cristariel@hotmail.it » 5 set 2008, 7:52

come al solito ho sbagliato a scrivere cmq "noi ragazzI dello zoo di berlino"

cristariel@hotmail.it

Utente SILVER
Utente SILVER
 

Messaggioda Shady » 5 set 2008, 8:59

dovevi aprire una nuova discussione, l'ho aperta per te. :wink: Dimmi se è quello che cercavi :wink:

Shady

 

Messaggioda Arsenio » 7 set 2008, 22:08

Andate e moltiplicatevi disse Giada ai
suoi apostoli...

Arsenio

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Messaggioda angy3331 » 29 lug 2011, 15:43

salve a tutti mi servirebbe il riassunto del libro il ragazzo con la cetra possibilmente di ogni capitolo ma se non è possibile anche un unico riassunto piuttosto lungo.
x favore è molto urgente grazie mille in anticipo ^_^

angy3331

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Messaggioda marika di francesco » 27 dic 2011, 16:40

La situazione personale di Christiane è aggravata dalla separazione dei genitori. La ragazza è così facile preda delle droghe. Dopo aver stretto una forte amicizia con la sua compagna di classe Kessie, infatti, Christiane comincerà a frequentare posti sempre più disagiati, caratterizzati dal consumo di sostanze stupefacenti dei loro frequentatori. Durante l'esperienza alla Haus der Mitte, centro della Chiesa luterana di Gropius, Christiane conoscerà l'hashish a soli 12 anni. L'amicizia con Kessie diverrà sempre più stretta, e le due amiche cominceranno a frequentare il Sound – definita la più moderna discoteca d'Europa ma che in realtà era principalmente un centro dello spaccio di sostanze stupefacenti – e a consumare altre sostanze via via più pesanti. Durante una sosta ad una fermata della metropolitana, la madre di Kessie troverà la figlia sotto effetto delle anfetamine in compagnia di Christiane, scoprendo gli inganni che le due ragazze sitematicamente utilizzavano (affermavano di dormire l'una a casa dell'altra) per poter stare fuori per tutta la notte, e le proibirà di frequentarla ancora, ordinandole di interrompere bruscamente la loro amicizia. Christiane continuerà a frequentare il Sound dove avrà rapporti con un folto gruppo di amici, tra cui Detlef, con cui stringerà un legame affettivo.

Continuando il consumo di droghe, arriverà quindi all'eroina, dapprima fumandola in dosi sempre più consistenti per poi arrivare alla via endovenosa. La sua tossicodipendenza le costerà moltissimo in termini familiari e scolastici. Per soddisfare il bisogno di eroina sarà costretta a prostituirsi alla fermata della metropolitana Bahnhof Zoo, da cui il titolo. Presto la sua vita si appiattirà sulla tossicodipendenza. Christiane tenterà diverse volte di disintossicarsi, anche insieme a Detlef, ma tutti i suoi tentativi saranno vani. Le brevi vacanze dalla nonna presso Amburgo gli consentiranno di stare lontano dalla droga per alcuni giorni, ma la situazione ritorna sempre uguale ogni volta che Christiane ritorna a Berlino. Nel frattempo, Detlef otterrà un posto di degenza presso una struttura pubblica specializzata in disintossicazione, lasciandola in maggiori difficoltà. Christiane, dopo essere stata finalmente scoperta dalla madre a fare uso della sostanza, scapperà di casa e andrà a vivere da un cliente di Detlef, Rolf, anch'egli caduto nella droga. La vita di Christiane diventerà così completamente inscritta nella prostituzione e nella tossicodipendenza.

Dopo aver perso la sua amica Babsi, morta per overdose da eroina a poco più di quattordici anni, Christiane tenterà il suicidio iniettandosi una dose di eroina più che doppia della sua normalmente tollerata. Per fortuna, il tentativo non va a buon fine, si risveglia la mattina dopo nello sporco wc e Christiane verrà soccorsa da una coppia di ragazzi. Alcune settimane dopo il suo tentato suicidio, Christiane ritroverà Detlef a casa di Rolf, scappato dalla clinica dove tentava di disintossicarsi. Detlef, nel tentativo di uscire dal giro della prostituzione, comincerà a spacciare. Un giorno, a causa di un malore accusato da Detlef dopo un'iniezione, Christiane, molto allarmata, chiamerà i soccorsi e la polizia; quest'ultima, riconoscendola come scomparsa, la riconsegnerà alla madre che per salvare la figlia dalla droga la farà trasferire presso la sorella Evelyn, vicino Amburgo e si iscriverà alla scuola professionale.

marika di francesco

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 

Messaggioda roncio » 8 feb 2012, 15:18

brutti pezzzi di mmerda..mi avete scalato 2 crediti per una versione che nomn cè tradotta..contro diogitone mi serve

roncio

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 

Messaggioda Grazy93 » 10 feb 2012, 18:12

Christiane vive con la sua famiglia – padre violento e disoccupato, madre impiegata e sorella minore - in un piccolo paese presso Amburgo. Per migliorare la propria condizione economica non florida, la famiglia si trasferirà a Berlino nel quartiere dormitorio di Gropiusstadt, situato nella periferia meridionale della città non distante dal Muro. Il padre di Christiane progettava di aprire un'agenzia matrimoniale ma, nonostante le speranze, la situazione economica della famiglia non migliorerà, ritrovandosi di fatto a vivere in una situazione ancora precaria in quartiere disagiato anche e soprattutto per i più piccoli.

La situazione personale di Christiane è aggravata dalla separazione dei genitori. La ragazza è così facile preda delle droghe. Dopo aver stretto una forte amicizia con la sua compagna di classe Kessie, infatti, Christiane comincerà a frequentare posti sempre più disagiati, caratterizzati dal consumo di sostanze stupefacenti dei loro frequentatori. Durante l'esperienza alla Haus der Mitte, centro della Chiesa luterana di Gropius, Christiane conoscerà l'hashish a soli 12 anni. L'amicizia con Kessie diverrà sempre più stretta, e le due amiche cominceranno a frequentare il Sound – definita la più moderna discoteca d'Europa ma che in realtà era principalmente un centro dello spaccio di sostanze stupefacenti – e a consumare altre sostanze via via più pesanti. Durante una sosta ad una fermata della metropolitana, la madre di Kessie troverà la figlia sotto effetto delle anfetamine in compagnia di Christiane, scoprendo gli inganni che le due ragazze sitematicamente utilizzavano (affermavano di dormire l'una a casa dell'altra) per poter stare fuori per tutta la notte, e le proibirà di frequentarla ancora, ordinandole di interrompere bruscamente la loro amicizia. Christiane continuerà a frequentare il Sound dove avrà rapporti con un folto gruppo di amici, tra cui Detlef, con cui stringerà un legame affettivo.

Continuando il consumo di droghe, arriverà quindi all'eroina, dapprima fumandola in dosi sempre più consistenti per poi arrivare alla via endovenosa. La sua tossicodipendenza le costerà moltissimo in termini familiari e scolastici. Per soddisfare il bisogno di eroina sarà costretta a prostituirsi alla fermata della metropolitana Bahnhof Zoo, da cui il titolo. Presto la sua vita si appiattirà sulla tossicodipendenza. Christiane tenterà diverse volte di disintossicarsi, anche insieme a Detlef, ma tutti i suoi tentativi saranno vani. Le brevi vacanze dalla nonna presso Amburgo gli consentiranno di stare lontano dalla droga per alcuni giorni, ma la situazione ritorna sempre uguale ogni volta che Christiane ritorna a Berlino. Nel frattempo, Detlef otterrà un posto di degenza presso una struttura pubblica specializzata in disintossicazione, lasciandola in maggiori difficoltà. Christiane, dopo essere stata finalmente scoperta dalla madre a fare uso della sostanza, scapperà di casa e andrà a vivere da un cliente di Detlef, Rolf, anch'egli caduto nella droga. La vita di Christiane diventerà così completamente inscritta nella prostituzione e nella tossicodipendenza.

Dopo aver perso la sua amica Babsi, morta per overdose da eroina a poco più di quattordici anni, Christiane tenterà il suicidio iniettandosi una dose di eroina più che doppia della sua normalmente tollerata. Per fortuna, il tentativo non va a buon fine, si risveglia la mattina dopo nello sporco wc e Christiane verrà soccorsa da una coppia di ragazzi. Alcune settimane dopo il suo tentato suicidio, Christiane ritroverà Detlef a casa di Rolf, scappato dalla clinica dove tentava di disintossicarsi. Detlef, nel tentativo di uscire dal giro della prostituzione, comincerà a spacciare. Un giorno, a causa di un malore accusato da Detlef dopo un'iniezione, Christiane, molto allarmata, chiamerà i soccorsi e la polizia; quest'ultima, riconoscendola come scomparsa, la riconsegnerà alla madre che per salvare la figlia dalla droga la farà trasferire presso la sorella Evelyn, vicino Amburgo e si iscriverà alla scuola professionale.

Grazy93

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 

Messaggioda roby4ever246 » 14 feb 2012, 19:41

vi prego mi scrivete la trad della versione di greco ASTUZIA DI AGESILAO dal libro greco 3 ed pag 202!!vi supplico mi serve x domani e qnd clicco sulla versione del sito mi dice errore!!vi supplico

roby4ever246

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 
Località: caserta

Torna a S.O.S. altre materie

release check: 2020-03-21 22:18:34 - flow version _RPTC_CGV1.1