Confronto tra Foscolo e Leopardi

Messaggioda RagazzaCheAmaSognare » 23 feb 2011, 15:30

Ugo Foscolo e Giacomo Leopardi vivono circa nello stesso periodo ma hanno due modi di esprimersi assolutamente differenti. Il primo nonostante faccia part dell'Illuminismo segue il Neoclassicismo, una corrente letteraria equilibrata, la cui poesia presenta un linguaggio non troppo eccessivo e un ritmo nè lento, nè incalzante. Questo equilibrio lo trova nelle Grazie, mentre nelle Lettere di Jacopo Ortis è romantico, con un linguaggio eccessivo.
Leopardi invece è diverso. E' affaticato ad uscire dal palazzo dove viveva, nemmeno da adolescente conosce il mondo esterno perchè doveva studiare a casa, specialmente nella biblioteca paterna, poichè i suoi maestri non avevano più nulla da insegnargli. Era un animo solitario, anche perchè la madre non gli permetteva di stare con i suoi coetanei, i quali non erano del suo stesso rango sociale. L'unica compagnia erano i libri, grazie ai quali trovò una propria forma letteraria.Solo nel 1822 esce dal palazzo, ma rimane deluso perché il mondo esterno non è come si aspettava. Abbandonara Recanati decide di esprimere e portare avanti la PROPRIA corrente letteraria, ache se gli studiosi lo definiscono romantico; un romanticismo tuttavia atipico. Ha avuto un amore non corrisposto e muore a Napoli nel 1837. Importante è il suo amico Antonio Ranieri.

RagazzaCheAmaSognare

Utente SILVER
Utente SILVER
 

Torna a S.O.S. altre materie

release check: 2020-03-21 21:26:34 - flow version _RPTC_CGV1.1