L'apologo di Menenio Agrippa - Versione Mirum Iter 2 pagina 133 numero 222 e 223

Messaggioda Boboy04 » 1 lug 2019, 20:43

Placuit igitur oratore ad plebem mitti Menenium Agrippam, facundum virum et, quod inde oriundus erat, plebi carum. Is intromissus ....
Pagina 133 numero 222 e 223
Allegati
1562013687480438085953.jpg
15620136581731538438050.jpg
Boboy04
 
Risposte:

Messaggioda giada » 3 lug 2019, 4:53

Dunque sembrò conveniente mandare alla plebe come oratore Menenio Agrippa, un uomo abile ad esprimersi e poiché era originario da lì, amato dalla plebe. [...] (Narrò che) sembrò palese, di conseguenza, che anche quella del ventre non era una funzione oziosa e che esso non era nutrito più di quanto nutrisse, dal momento che rimandava verso tutte le parti del corpo questo sangue grazie al quale viviamo e abbiamo forza, equamente distribuito nelle vene. Da ciò, con il paragonare quanto la rivolta interna del corpo fosse simile all'ira della plebe contro i senatori, egli addolcì i propositi degli uominitraduzione completa qui
e qui

giada

Site Admin
Site Admin
 

Torna a LATINO e GRECO

release check: 2020-08-25 07:28:30 - flow version _RPTC_G1.1