Animus ipse ex atomis constat; ergo, cum corpuscula illa prima dissolvuntur

Messaggioda Bibi2104 » 12 set 2022, 19:44

Aiutatemi per favore
De rerum natura di lucrezio
Allegati
66A42FFA-138C-40A2-8AD6-C3CB63BC01F2.jpeg

Bibi2104

nuovo iscritto
nuovo iscritto
 
Risposte:

Messaggioda tutor geppetto » 13 set 2022, 8:20

L’anima stessa è formata da atomi; dunque, quando per primi gli atomi si dissolvono, l’anima stessa, che da essi è formata, si dissolve. La morte è questa dissoluzione degli atomi. Pertanto se (quando) noi viviamo, non c’è morte; in verità quando sopraggiunge la morte, noi già non viviamo più. Di conseguenza la morte non è da temere perché, quando giunge, non sentiremo nulla.
la tranquillità dell’anima non sarà assolutamente turbata se, per timore della morte e perdita (aufĕro, aufers, abstŭli, ablātum, auferre)...
LA TRADUZIONE CONTINUA QUI

L’opera in cui Lucrezio illustrò la dottrina di Epicuro è
formata dai sei libri “de rerum natura” (intorno alle cose della natura). Lucrezio compose tutta la materia della sua opera poetica nei primi due libri sugli atomi e sul loro movimento, nei successivi altri due sull’uomo e sulla sua anima mortale, ...
LA TRADUZIONE CONTINUA QUI

tutor geppetto

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Torna a LATINO e GRECO

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-15 22:44:59 - flow version _RPTC_G1.1