Versione Greco UN MAIALE E LE PECORE

Messaggioda GI.S. » 24 mag 2010, 13:29

Autore: Esopo
Titolo: Un maiale e le pecore
Libro: Greco antico ES2 234n*293

Testo:
Ἔν τινι ποίμνῃ προβάτων δέλφαξ εἰσελθὼν ἐνέμετο. Καὶ δή ποτε τοῦ ποιμένος συλλαμβάνοντος αὐτόν, ἐκεκράγει τε καὶ ἀντέτεινε. Τῶν δὲ προβάτων αἰτιωμένων αὐτὸν ἐπὶ τῷ βοᾶν καὶ λεγόντων· " Ἡμᾶς μὲν συνεχῶς συλλαμβάνει καὶ οὐ κράζομεν", ἔφη πρὸς ταῦτα· " Ἀλλ' οὐχ ὅμοία γε τῇ ὑμετέρᾳ ἡ ἐμὴ σύλληψις· ὑμᾶς γὰρ ἢ διὰ τὰ ἔρια ἀγρεύει ἢ διὰ τὸ γάλα, ἐμὲ δὲ διὰ τὰ κρέα".
Ὁ λόγος δηλοῖ ὅτι εἰκότως ἐκεῖνοι ἀνοιμώζουσιν οἷς ὁ κίνδυνος οὐ περὶ χρημάτων ἐστίν, ἀλλα περὶ σωτηρίας.

GI.S.

Utente GOLD
Utente GOLD
 
Risposte:

Messaggioda giada » 24 mag 2010, 13:52

guarda se è questa e fammi sapere

Una volta un porcellino si intrufolò in un gregge di pecore e si mise a pascolare con loro. Il pastore, vedendo il prcellino, lo prese e allora il porcellino iniziò a urlare e a dimenarsi. Le pecore, sentendo le sue forti grida, lo rimprovarerono dicendo: "perchè urli? noi non urliamo mai anche se li pastore ci prende spesso." Ma il porcellino disse;: "Il pastore (vi) prende per la lana o per il latte, ma (prende) me per la mia carne. La favola dimostra che hanno ragione di coloro che corrono il pericolo di perdere la vita e non coloro che (corrono il pericolo di perdere) i propri averi.
_________________

giada

Site Admin
Site Admin
 

Messaggioda GI.S. » 24 mag 2010, 14:01

In linea generale corrisponderebbe se ne hai qualcun'altra postala altrimenti va bene questa la riadatto io..xD
grazieate

GI.S.

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Messaggioda giada » 24 mag 2010, 14:02

no solo questa gis mi dispiace

giada

Site Admin
Site Admin
 

Messaggioda GI.S. » 24 mag 2010, 14:07

Ok va benissimo questa okbenfatto
Devo solo aggiustarla un pò..xD

GI.S.

Utente GOLD
Utente GOLD
 

Torna a LATINO e GRECO

release check: 2020-01-13 12:27:23 - flow version _RPTC_CGV1.0