Ellenisti 2 pagina 123 numero 32

Τοσαυτα ειποντων των Πλαταιων, Αρχιδαμος υπολαβων ειπεν: "Δικαια λεγετε, ω ανδρες Πλαταιεις, εαν ποιητε ομοια τοις λογοις"...

TESTO GRECO COMPLETO

1. Quando Archidamo espose queste cose (g.a.) ai Platesi, prendendo la parola, disse: "Dite cose giuste, uomini di Platea, qualora facciate cose simili nelle leggi".
2. Socrate, ricevendo molti cittadini e stranieri, mai pretese alcun compenso.


3. Essendo giunti i Persiani e quelli con loro (g.a.), gli Ateniesi li vinsero.


4. Avendo qualcuno domandato (g.a.) (πυνθάνομαι) cosa procuravano a Sparta le leggi di Licurgo, Agesilao deceva: "Non prendersi cura dei piaceri".
5. Essendoci battaglia navale (g.a.) i Siracusani vincevano e si impadronivano di 4 navi nemiche.


6. Dopo che Alessandro il macedone aveva distrutto (τελευτάω) e scacciato gli Ateniesi da Perdicca, il filosofo Epicuro andò a Colofone dal padre.
(By Geppetto)

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-11-06 00:48:35 - flow version _RPTC_G1.1