Il Greco Campanini 2 pagina 93 numero 12

Μετα τον του Πεισιστρατου φονον η αρετη εις κακιαν ημειφθη και εις φιλαργυριαν παρα η δικαιοσυνη...

TESTO GRECO COMPLETO

1. Dopo l'uccisione di Pisistrato la virtù mutò in malvagità e la giustizia nella sua interezza (cambiò) in avidità.


2. Il popolo fu incitato dagli anziani affinché prendessero le armi e combattessero contro i loro comandanti.
3. Da tutti i villaggi si radunarono i più giovani e i più valorosi per volgere in fuga gli assalitori.
4. Con quadri e forme i più antichi degli uomini ritenevano che il loro pensiero e le loro idee potessero essere mostrate con dei quadri e delle forme.
5. Feriti i migliori dell'esercito ( τιτρώσκω participio mediopassivo aoristo passivo maschile genitivo plurale) il comandante ritenne necessario applicargli un unguento sul collo.


6. Conviene che sia i corpi sia le ricchezze sia gli amici sia i familiari di coloro che si sposano (degli sposi) siano uniti tra di loro.
7. Catone fu inviato dai Cartaginesi e da Massinista di Numidia che guerreggiavano fra di loro per considerare i motivi degli eventi.


8. Elena, che fu perseguitata, e della patria privata, e dei suoi cari resa orfana, come non dovrebbe esser piuttosto compianta che diffamata?
9. Si dice che Antigono, dopo aver visto che alcuni dei soldati giocavano a palla con indosso le corazze e gli elmi (nelle corazze e negli elmi) si rallegrasse e mandasse a chiamare il loro comandanti volendo elogiarli.

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-11-06 00:48:18 - flow version _RPTC_G1.1