Faciam ut huius loci dieique meique semper memineris

1. Farò sì che tu ricordi sempre questo luogo, questo giorno e me.


2. La collera non è padrona di sé, è immemore del decoro, immemore delle amicizie.


4. Inoltre, o giovani, io preferisco che vi dimentichiate del mio aiuto, piuttosto che ricordarvi del vostro pericolo.


7. O Clodia, ormai io dimentico le tue offese, accantono il ricordo del mio dolore.
8. O Romani, chi tra voi può dimenticare quei torti passati?

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 01:08:52 - flow version _RPTC_G1.1