Facile Scipionem ducem populi Romani non comitem diceres. Hanc altitudinem animi

1. Potresti facilmente definire Scipione "guida", non "compagno" del popolo Romano.


2. Ora tu dove potresti trovare, in un solo uomo, questa altezza di spirito, che allora fu caratteristica del popolo intero?
3. Cosa avrebbero dovuto fare quei poveri cittadini o cosa avrebbero dovuto rifiutare?
4. Sestilio negava il fatto. Peraltro poteva (negarlo) impunemente; infatti, chi, nella nostra città, l'avrebbe attaccato?
5. Cosa dovrebbero fare le leggi in una città dove solo il denaro ha potere, oppure dove nessuna povertà può vincere?


6. Per te e per il popolo tre consolati potrebbero anche essere abbastanza, ma per noi lo sono parecchio meno!
7. Potrebbero essere rubati i beni di molti cittadini: voi dovete prendervi cura di costoro, nell'interesse loro e dello Stato.


8. I cittadini potrebbero invidiarmi per la mia carica: e allo che invidino anche la mia fatica e i miei rischi!
9. Coloro che sono implicati in questo delitto, avrebbero potuto ordire orribili sciagure ai danni di tutti i cittadini.
10. Dove potrei andare da qui? Quale popolo mai, potrebbe attendere uno spirito libero dalle leggi dell'umana schiavitù?

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:56:06 - flow version _RPTC_G1.1