Olim homines in specubus vitam agebant et arcubus sagittisque feras necabant victumque sibi comparabant

1. Un tempo, gli uomini trascorrevano la vita nelle caverne, ed uccidevano gli animali selvatici per mezzo di archi e di frecce, e si procuravano il cibo.


2. Durante la notte sono i topi i padroni delle case.
3. Resteremo in casa, e, con i fiori, abbelliremo la sala da pranzo della casa.
4. Verre, contro il volere del popolo, e senza l'approvazione del senato, sovvertì tutte le leggi della provincia di Sicilia, ed impose nuove tasse ai cittadini.


5. Presso il lago Trasimeno, Annibale uccise il console C. Flaminio, accerchiato insieme all'esercito con l'inganno, e, non molto dopo, (uccise) il pretore Centenio, che occupava i valichi con una truppa scelta.
6. I nostri antenati rispettavano i buoni costumi, sia in tempo di pace, sia in tempo di guerra;

erano sontuosi nelle suppliche degli dei, parsimoniosi nel privato, leali nei confronti degli amici.
7. In Gallia le fazioni si trovano non soltanto in tutte le popolazioni e in tutti i villaggi, ma pressappoco anche nelle singole case.
8. Su ordine del senato Q. Metello venne inviato in Puglia con le truppe di fanteria, ma, nel giro di breve tempo, ritornò in patria.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:56:41 - flow version _RPTC_G1.1