Tirocinium laboratorio 2 numero 6 pagina 472

1. Ea res tantum tumultum ac fugam praebuit, ut, nisi castra Punica extra urbem fuissent, effusura se omnis pavida multitudo fuerit. (Liv. )
La cosa generò un così grande tumulto e la fuga che, se l’accampamento cartaginese non fosse stato fuori della città, la folla timorosa si sarebbe tutta riversata fuori.

2. Haud dubium fuit quin, nisi ea mora intervenisset, castra eo die Punica capi potuerint. (Liv. )
Non era in dubbio che, se non si fosse presentato quell'indugio, avrebbero potuto espugnare l'accampamento punico nello stesso giorno.

3. Res in eum locum venerat ut, nisi Caesari Octaviano deus quidam illam mentem dedisset, in potestatem M. Antonii veniendum fuerit. (Cic. )
E (la cosa) era venuta presso di lui così che, se il dio non avesse ricordato a Cesare Ottaviano di quella certa cosa, sarebbe venuto in potere di un depravatissimo uomo e di un vergognosissimo Antonio.

4. Ovidii Medea videtur mihi ostendere quantum ille vir praestare potuerit, si ingenio suo imperare quam indulgere maluisset. (Quint. )
la Medea di Ovidio mi sembra che mostri quanto lo stesso uomo sarebbe stato capace se invece di abbandonarsi alla fecondità dell'ingegno avesse voluto contenerlo entro i limiti della ragione (letterale: quanto lo stesso uomo potesse fare, se avesse preferito al dominare con l'ingegno piuttosto che contenerlo)

5.

Tanta mihi cum L. Egnatio est familiaritas, ut, si mea res esset, non magis laborarem. (Cic. )
tanto grande è la mia intimità con Lucio Egnazio che se la cosa riguardasse me non mi preoccuperei di più

6. Dic, Appi Claudi, quidnam facturus fueris, si eo tempore censor fuisses. (Liv. )
Appio Claudio, dimmi che cosa avresti fatto se in quel tempo tu fossi stato censore(Dic = imperativo di dico)

7.

Catilina P. Umbreno negotium dat ut legatos Allobrogum, si possit, impellat ad societatem belli. (Sall. )
Catilina da a P. Ubreno l' incarico (il compito) di spingere, se possible, i legati degli Allobrogi verso una allenza di guerra

8. Saepe rogare soles qualis sim, Prisce, futurus, si fiam locuples simque repente potens. (Marz. )
Spesso sei solito chiedermi, Prisco quale sarei in futuro se d'invetassi d'improvviso ricco e potente

9. Callicrates divinat etiam quae futura fuerint, si Philippus vixisset. (Liv. )
Callicrate indovina anche le cose che sarebbero accadute se filippo fosse vissuto

10. Is qui nocere alteri cogitat, timet ne, nisi id fecerit, ipse aliquo afficiatur incommodo. (Cic. )
Colui che medita di procurare un danno ad un altro, teme che, non facendo cosi, debba subir lui qualche danno.

Copyright © 2007-2018 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2018 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2018-11-07 15:26:05