Prodigi annunciano la guerra civile

Cum C. Octavius Romam pervenit, multa prodigia evenerunt.

Quando Gaio Ottavio arrivò a Roma, accaddero molti prodigi.

Tavole di bronzo furono trasportate via dal tempio della Fede da una tromba d’aria, furono sradicati (alberi) comparve nel cielo una fiaccola ad Occidente. Le porte del tempio di Opi furono distrutte, una stella arse osservabile per 7 giorni. 3 Soli splendettero i, e intorno al sole più basso divampò nel cerchio una corona simile ad una spiga, e poi il sole fu diretto su un’unica orbita e durante molti mesi la luce fu debole.

Nel tempio di Castore le lettere dei nomi dei consoli Antonio e Dolabella furono scosse via, perciò per i consoli fu preannunciato l’allontanamento dalla patria.

Di notte davanti a casa furono uditi ululati di cani. Un branco di pesci fu lasciato al secco da un flusso di mare reciproco. Il po straripò e dentro la riva lasciò una grande quantità di vipere. Poi, fra Cesare e Antonio ci furono le guerre civili.

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-09-20 22:49:11 - flow version _RPTC_G1.1