Iperide, Epitafio 15

καὶ μηδεὶς ὑπολάβῃ με τῶν ἄλλων πολιτῶν μηδένα λόγον ποιεῖσθαι, ἀλλὰΛεωσθένη μόνονἐγκωμιάζειν.

συμβαίνει γὰρ τὸν Λεωσθένους ἔπαινονἐπὶ ταῖς μάχαις ἐγκώμιον τῶν ἄλλων πολιτῶν εἶναι: τοῦ μὲν γὰρ βουλεύεσθαι καλῶς ὁ στρατηγὸς αἴτιος, τοῦ δὲ νικᾶν μαχομένους οἱ κινδυνεύειν ἐθέλοντες τοῖς σώμαςιν: ὥστε ὅταν ἐπαινῶ τὴν γεγονυῖαν νίκην, ἅμα τῇ Λεωσθένους ἡγεμονίᾳ καὶ τὴν τῶν ἄλλων ἀρετὴν ἐγκωμιάς ω.

16. τίς γὰρ οὐκ ἂν δικαίως ἐπαινοίη τῶν πολιτῶν τοὺς ἐν τῷδε τῷ πολέμῳ τελευτήσαντας, οἳ τὰς ἑαυτῶν ψυχὰς ἔδωκαν ὑπὲρ τῆς τῶν Ἑλλήνων ἐλευθερίας, φανερωτάτην ἀπόδειξιν ταύτην ἡγούμενοι εἶναι τοῦ βούλεσθαι τῇ Ἑλλάδι τὴν ἐλεθερίαν περιθεῖναι, τὸ μαχομένους τελευτῆσαι ὑπὲρ αὐτῆς.

E che nessuno pensi che io sugli altri cittadini non abbia creato nessun discorso, ma che io abbia elogiato solo Leostene.

Accade infatti che la lode di Leostene riguardo le battaglie sia anche un encomio per gli altri cittadini. Il comandante è capace di deliberare giustamente, invece coloro che vogliono mettere a rischio le loro vite, combattendo in prima persona, sono capaci di vincere;

cosicché, qualora io lodi la vittoria che è avvenuta, contemporaneamente all'egemonia di Leostene, elogio la virtù degli altri.

Chi infatti non potrebbe lodare in modo appropriato coloro tra i cittadini che hanno finito la vita in questa guerra, che diedero la loro vita in difesa della libertà dei greci, ritenendo che fosse questa una dimostrazione importantissima di voler porre intorno all'Ellade la libertà?

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-23 02:46:55 - flow version _RPTC_G1.1