iSOCRATE panegirico 54 55 e 56

VERSIONE DI GRECO di Isocrate
TRADUZIONE dal libroOpera
PanegiricoParagrafi: 54 - 55 - 56

[54] γνοίη δ' ἄν τις καὶ τὸν τρόπον καὶ τὴν ῥώμην τὴν τῆς πόλεως ἐκ τῶν ἱκετειῶν, ἃς ἤδη τινὲς ἡμῖν ἐποιήσαντο. τὰς μὲν οὖν ἢ νεωστὶ γεγενημένας ἢ περὶ μικρῶν ἐλθούσας παραλείψω: πολὺ δὲ πρὸ τῶν Τρωϊκῶν (ἐκεῖθεν γὰρ δίκαιον τὰς πίστεις λαμβάνειν τοὺς ὑπὲρ τῶν πατρίων ἀμφισβητοῦντας ) ἦλθον οἵ θ' Ἡρακλέους παῖδες καὶ μικρὸν πρὸ τούτων Ἄδραστος ὁ Ταλαοῦ, βασιλεὺς ὢν Ἄργους, [55] οὗτος μὲν ἐκ τῆς στρατείας τῆς ἐπὶ Θήβας δεδυστυχηκώς, καὶ τοὺς ὑπὸ τῇ Καδμείᾳ τελευτήσαντας αὐτὸς μὲν οὐ δυνάμενος ἀνελέσθαι, τὴν δὲ πόλιν ἀξιῶν βοηθεῖν ταῖς κοιναῖς τύχαις καὶ μὴ περιορᾶν τοὺς ἐν τοῖς πολέμοις ἀποθνήσκοντας ἀτάφους γιγνομένους μηδὲ παλαιὸν ἔθος καὶ πάτριον νόμον καταλυόμενον, [56] οἱ δ' Ἡρακλέους παῖδες φεύγοντες τὴν Εὐρυσθέως ἔχθραν, καὶ τὰς μὲν ἄλλας πόλεις ὑπερορῶντες ὡς οὐκ ἂν δυναμένας βοηθῆσαι ταῖς ἑαυτῶν συμφοραῖς, τὴν δ' ἡμετέραν ἱκανὴν νομίζοντες εἶναι μόνην ἀποδοῦναι χάριν ὑπὲρ ὧν ὁ πατὴρ αὐτῶν ἅπαντας ἀνθρώπους εὐεργέτησεν.

TRADUZIONE

Si potrebbe apprendere il carattere e la forza della nostra città dalle implorazioni che alcuni ci rivolsero nel passato.

Orbene io tralascerò quelle o avvenute di recente o rivolteci su questioni poco rilevanti; ma in tempi molto più antichi della guerra di Troia - da lì in realtà è giusto che attingano prove efficaci coloro che discutono sulle tradizioni patrie -, vennero da noi i figli di Eracle e poco prima di loro Adrasto, figlio di Talao e re di Argo;

costui era uscito perdente dalla invasione contro Tebe e, non potendo da solo cogliere i corpi di quelli che erano caduti sotto la Cadmea, domandò alla nostra città di prestargli aiuto nelle sciagure comuni e di non autorizzare che i caduti nelle guerre rimanessero insepolti e che l'antica abitudine e la legge degli antenati fossero trasgredite;

i figli di Eracle, cercando di sottrarsi all'odio di Euristeo e disprezzando le altre città come incapaci di prestare soccorso alle loro sventure, ritennero che la nostra città fosse essa sola capace di sdebitarsi i piaceri che il loro padre aveva riportato a tutti gli uomini.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-23 02:14:17 - flow version _RPTC_G1.1