Baldanzose speranze di Alessandro - ad limina versione latino

Baldanzose speranze di Alessandro
versione latino traduzione libro ad limina

Alexander, cum ad bellum contra Persas moveret, omnes novercae suae cognatos et adfines per sicarios interfecit ne sibi, dum in Asia est, domi nocere possent.

Ne suis quidem familiaribus pepercit, si regno apti erant, ne ulla materia seditionis in Macedonia relinqueretur. Adunavit deinde exercitum suum, naves armis et armatis oneravit, rem familiarem suam inter amicos suos divisit et sibi Asiam solam praedam destinavit.

Priusquam classis ex litore vela solveret, hostiae caesae sunt et ipse deos oravit ut sibi et militibus suis victoria daretur in eo bello quod cum universis Graecis eodem consilio contra barbaros movebat.

Nam se praedicabat ultorem cunctae Graeciae, totiens a barbaris vastatae.

Alessandro, muovendo alla guerra contro i Parti, uccise per mezzo di assassinii i parenti ed affini, affinchè, mentre era in Asia, non potessero nuocere in patria.

Neppure ai suoi familiari ebbe riguardo, se erano adotti a regnare, affinché non ci fosse alcuna causa di rivolta. Poi radunò il suo esercito, riempì navi di armi e di armati, divise il suo patrimonio tra i suoi amici e designo a sè il solo bottino dell'Asia.

Prima che la flotta sciogliesse le vele dalla spiaggia furono uccise le vittime e lui stesso pregò gli dei affinché fosse data a sé ed ai suoi soldati la vittoria in quella guerra poiché muoveva contro i Barbari con tutti i Greci.

Infatti si considerava il vendicatore di tutta la Grecia, devastata tante volte dai Barbari.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:16:04