Scarso amore di Cabria per Atene- Versione latino da Cornelio Nepote da ianos

Scarso amore di Cabria per Atene
Versione di latino di Cornelio Nepote
LIBRO Ianus ianos
Testo latino
Inizio: Chabrias numquam Athenis diutius est moratus, quam fuit necesse...
Fine: tantum enim se ab invidia putabant futuros esse, quantum a suorum conspectu recesserint.


Traduzione

Cabria non si fermò mai ad Atene più a lungo di quanto fosse necessario.

Infatti non stava volentieri sotto gli occhi dei suoi concittadini, poiché sia viveva dispendiosamente sia indulgeva verso se stesso più largamente di quanto avrebbe dovuto, così da non potersi sottrarre alla malignità della gente. Questo infatti è un vizio comune alle città grandi e libere, come se l'invidia fosse necessariamente compagna della gloria e volentieri i cittadini sparlassero di coloro che vedono elevarsi troppo e i poveri non potessero guardare serenamente all'altrui fortuna.

Perciò Cabria, per quanto gli era possibile, per lo più se ne stava lontano.

E in verità non era solo lui a starsene con piacere alla larga di Atene, ma quasi tutti i cittadini più ragguardevoli fecero altrettanto: pensavano infatti che sarebbero stati lontani dall'invidia quanto si fossero sottrati alla vista dei loro concittadini.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:14:35