Le cinque parti dell'oratoria - Cicerone versione in pratica e in teoria

LE CINQUE PARTI DELL'ORATORIA
Versione di latino di CICERONE

Cumque esset omnis vis ac facultas in quinque partis distributa, ut deberet reperire primum quid diceret, deinde inventa non solum ordine, sed etiam momento quodam atque iudicio dispensare atque componere;

tum ea denique vestire atque ornare oratione; post memoria saepire; ad extremum agere cum dignitate ac venustate, etiam illa ognora et acceperam, ante quam de re diceremus, initio conciliandos eorum esse animos, qui audirent;

deinde rem demostrandam;

postea controversiam constituendam tum id, quod nos intenderemus, confirmandum; post, quae contra dicerentur, refellemda; extrema autem oratione ea, quae pro nobis essent, amplificando et augenda, qua eque essent pro adversariis, infirmanda atque fragenda.

Ed essendo stati divisi tutto il valore e l'eloquenza dell'oratore in 5 parti, così che egli deve prima scoprire cosa dire, quindi distribuire e disporre ciò che è stato trovato non solo in ordine, ma anche nel momento giusti e con criterio;

allora quindi rivestire e dare forma retorica alle cose trovate; poi fissarle nella memoria;

per ultimo esporlo con dignità e bellezza; anche quelle cose io avevo conosciuto e appreso che, prima che parlassimo della cosa, all'inizio bisognava conciliare gli animi di coloro che ascoltavano;

quindi dimostrare il fatto; poi costituire la controversia; quindi confermare ciò che noi proponevamo; poi confutare ciò che veniva detto contro; ma per ultimo accrescere e amplificare con l'orazione ciò che ci giovava e invalidare e indebolire qualsiasi cosa fosse a favore degli avversari.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:06:27