Un chiacchierone - Versione latino di Cicerone da In pratica e teoria

Un chiacchierone
Versione di latino di Cicerone LIBRO In pratica e teoria

Cum Hannibal, Karthagine expulsus, Ephesum ad Antiochum venisset exsul [...], locutus esse dicitur [Phormio], homo copiosus, aliquot horas de imperatoris officio et de omni re militari.

Tum, cum celeri, qui illum audierant, vehementer essent delectati, quaerebant ab Hannibale, quidnam ipse de illo philosopho iudicaret: hic Poenus non optime Graece, sed tamen libere respondisse fertur, multos se deliros senes saepe vidisse, sed qui magis quam Phormio deliraret vidisse neminem.

Neque mehercule iniuria; quid enim aut adrogantius aut loquacius fieri potuit quam Hannibali, qui tot annis de imperio cum populo Romano omnium gentium victore certasset, Graecum hominem, qui numquam hostem, numquam castra vidisset, numquam denique minimam partem ullius publici muneris attigisset, praecepta de re militari dare? Hoc mihi facere omnes isti, qui de arte dicendi praecipiunt, videntur;

quod enim ipsi experti non sunt, id docent ceteros; sed hoc minus fortasse errant, quod non te, ut Hannibalem ille, sed pueros aut adulescentulos docere conantur.

Dopo che Annibale giunse esule ad Efeso, essendo stato espulso da Cartagine, presso Antioco, si dice che parlò con Formio, uomo eloquente, alcune ore riguardo al dovere del comandante e riguardo alla guerra.

Allora, essendo i rimanenti, che lo sentivano, molto divertiti dal discorso, chiedevano ad Annibale che cosa mai pensava egli riguardo a quel filosofo: a questo punto si dice il cartaginese non con un ottimo greco, ma tuttavia in modo degno d’un uomo libero rispose che egli vide spesso molti vecchi pazzi, ma non vide mai nessuno che delirasse più di Formio.

Per Ercole, non era un’offesa; infatti che cosa di più arrogante e chiacchierone, sarebbe potuto accadere che ad Annibale, che per tanti anni aveva combattuto per il dominio contro il popolo romano vincitore di tutte le genti, un uomo greco che non aveva mai visto i nemici e non aveva mai visto gli accampamenti, infine che non aveva mai avuto la minima parte di un incarico pubblico, desse precetti sulle questioni militari? Tutti questi che insegnano l’arte del parlare mi sembrarono fare ciò;

ciò in cui infatti essi stessi non sono esperti, lo insegnano agli altri; ma forse sbagliano meno in questo, che non tentano di insegnare a te, come quello tentava di insegnare ad Annibale, ma ai fanciulli o ai ragazzi.

Altro tentativo di traduzione

Annibale espulso da Cartagine, essendo giunto esule da Efeso da Antioco, si dice che Formione, uomo amante dell'eloquenza, gli parlò per alcune ore in merito al dovere di un comandante e in merito ad ogni cosa riguardante la guerra. Allora, poiché tutti gli altri, che lo avevano ascoltato, erano stati fortemente dilettati, chiedevano ad Annibale che cosa mai pensasse di quel famoso filosofo! A questo punto si dice che il Punico abbia risposto non ottimamente in greco, ma tuttavia in modo sincero, che aveva visto spesso molti vecchi deliranti, ma che non aveva visto nessuno che delirasse più di Formione. E per Ercole non ci fu offesa; infatti che cosa di più arrogante sarebbe potuta capitare rispetto al fatto che un uomo greco, che non aveva mai visto né un nemico, né un accampamento, insomma che non aveva mai svolto neanche la minima parte del dovere pubblico che gli competeva, desse ad Annibale, che per tanti anni aveva combattuto per il potere contro il popolo romano vincitore di tutte le nazioni indicazioni riguardo l'arte militare? Tutti costoro che praticano l'arte del dire mi sembrano fare questo; infatti ciò in cui essi stessi non sono esperti, lo insegnano a tutti gli altri, ma forse sbagliano meno per questo, perché non tentano di insegnare a te come fece quel filosofo con Annibale, ma tentano di insegnare ai ragazzi e agli adolescenti.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:06:27