L'ordine razionale dell'universo - INSTRUMENTA versione latino Minucio Felice

inizio: Quid enim potest esse tam apertum, tam confessum... fine: Qui ordo facile turbaretur, nisi maxima ratione consisteret.

Che cosa può essere tanto chiaro, tanto manifesto, tanto evidente quando tu solleverai gli occhi al cielo e vedrai tutte le cose che vi sono in mezzo e intorno, che c'è qualche divinità dalla mente assai elevata, dal quale tutta la natura è inspirata, è mossa, è alimentata, è governata.

Guarda il cielo stesso quanto si estende ampiamente, come gira rapidamente o come si puo vedere durante la notte con le stelle o durante il giorno è illuminato dal sole: già saprai come in esso c'è la straordinaria e divina presenza di un sommo moderatore.

Le singole cose non solo ebbero bisogno, affinché fossero create, affinché esistessero, affinché fossero ordinate, di un sommo autore e di una perfetta ragione, ma non possono neppure essere comprese ne essere viste, ne essere percepite senza una somma razionalità.

E che quando la serie dei tempi e delle messi si distingue in una stabile varietà, non è forse vero che la primavera con i suoi fiori e l'estate con le sue messi e la perdita maturità dell'autunno e la raccolta delle olive invernali testimoniano la presenza del loro autore e padre? Quest' ordine facilmente sarebbe turbato se non fosse retto da un perfetto ordine razionale.

release check: 2020-07-10 23:19:09 - flow version _EXTP_H1