Arianna abbandonata da Teseo

Theseus Aegei filius Athenis ad insulam Cretam venit et ab Ariadna venusta Minois filia adamatur....

Teseo, figlio di Egeo, da Atene giunge nell’isola di Creta, e viene amato da Arianna, l’avvenente figlia di Minosse.

Sull’isola c’è un labirinto: nel labirinto vive il Minotauro. Il mostro divora i giovinetti e le fanciulle. Teseo uccide il Minotauro, ed Arianna mostra a Teseo l’uscita del labirinto. Alla fine la fanciulla abbandona insieme a Teseo la patria Creta, ma successivamente, mentre dorme, viene abbandonata a Nasso dall’eroe. La fanciulla triste osserva il mare e piange: non vede l’imbarcazione di Teseo. Poi corre per la spiaggia dell’isola, ma la sabbia profonda rallenta i piedi della fanciulla.

Arianna cade sulla spiaggia deserta e la sabbia bagnata sporca il manto di porpora. Arianna invoca l’amato: Teseo! L’uomo non risponde: Arianna è sola sull’isola. La fanciulla, impaurita, perlustra l’isola: ci sono ovunque mare e scogli. Nel cielo splende una luna candida, chiare stelle illuminano il cielo.

Lontano dall’isola, gavie bianche e libere volano verso il cielo. Intanto Teseo naviga velocemente, lontano dall’isola: infatti ha deciso di tonare ad Atene. Allora Arianna vede la vela, e piange con grande tristezza: il mare circonda l’intera isola. Ma successivamente Bacco, dio del vino, sente i lamenti di Arianna, e decide di giungere in soccorso della fanciulla. Elogia la bellezza della fanciulla e prende in moglie la fanciulla. Quindi Arianna vive insieme agli dei e alle dee.

release check: 2020-03-21 07:56:55 - flow version _RPTC_H2.4