Cicerone incoraggia Fadio - Cicerone versione latino a colori

Cicerone incoraggia Fadio VERSIONE di latino di Cicerone TRADUZIONE dal libro Latino a colori

Ego qui te consolari cupio consolandus ipse sum propterea quod nullam rem gravius iam diu tuli quam incommodum tuum.

Tamen te magno opere non hortor solum sed etiam pro amore nostro rogo atque oro ut te colligas virumque praebeas et qua condizione omnes homines et quibus temporibus nos nati simus cogites Plus tibi virtus tua dedit quam fortuna abstulit, propterea quod adeptus es quod non multi homines novi, amisisti quae plurimi homines nobilissimi.

Ea denique videtur condicio impendere legum iudiciorum temporum ut optime actum cum eo videatur esse qui quam levissima poena ab hac re pubblica discesserit. Tu vero cum et fortunas et liberos habeas et nos ceteroque necessitudine et benevolentia tecum coniunctissimos cumque magnam facultatem sis habiturus nobiscum et com omnibus tuis vivendi et cum unum sit iudicium ex tam multis quod reprehandatur ut quod una sententia eaque dubia potentia alicuius condonatum existimetur omnibus his de causis debes istam molestiam quam lenissime ferre.

Meus animus erit in te liberosque tuos semper quem tu esse vis et qui esse debet

Io stesso, che desidero consolarti, devo essere consolato per il fatto che nessun fatto ho tollerato con più difficolta del tuo insuccesso.

Tuttavia non solo ti incito con grande passione ma anche ti chiedo e ti supplico in nome del nostro affetto di riprenderti, di mostrarti uomo e di pensare in quale condizione e in quali tempi tutti e anche noi siamo nati. La tua virtù ti ha dato di più di quanto la sorte ti abbia tolto, specialmente perché hai raggiunto ciò che non hanno raggiunto molti 'uomini nuovi', e hai perduto ciò che moltissimi uomini di grande nobiltà hanno perduto. Sembra infine che incomba su di noi una situazione tale di leggi, di processi e di tempi che sembra sia stato trattato nella maniera migliore colui, che si sia congedato da questa repubblica con la pena più lieve possibile.

.che il miglior modo di agire sia quello che si attua con chi si sia congedato dallo stato con la pena più lieve. Tu poi, avendo ricchezze, figli e noi e gli altri che siamo legatissimi a te sia per vincolo d'amicizia che d'affetto, ed essendo sul punto di possedere la grande opportunità di vivere con noi e con tutti i tuoi, e poiché una sola è la causa tra tante, che viene crirticata, dal momento che si ritiene sia stata lasciata impunita per il potere di qualcuno con una sola sentenza e per giunta dubbia, per tutti questi motivi devi sopportare questo disagio nel modo più tranquillo possibile. La mia disposizione nei confronti tuoi e dei tuoi figli sarà sempre quella che tu desideri sia e quella che ci deve essere.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:07:58