La vedova e il soldato - Latino a Colori

Mulier quaedam dilectum virum amisit et sarcophago corpus condidit, in quo se cum reclusisset et ...

Una donna perse l'amato marito e rinchiuse il corpo in un sarcofago, nel quale essendosi rinchiusa e trascorrendo la vita piangendo, acquisì la celebre fama di vergine casta.

Intanto alcuni, che avevano saccheggiato il tempio di Giove, pagarono le pene appesi alla croce per volontà divina. Affinché qualcuno non potesse portar via resti di questi, dei soldati furono dati(furono posti) come custodi dei cadaveri vicino al sepolcro, nel quale si era rinchiusa la donna. Un giorno uno dei custodi assetato chiese dell'acqua nel mezzo della notte ad un'ancella, che allora assisteva la sua padrona con forza.

Aperte un poco leporte il soldato guardò e vide la sofferente e bella donna in faccia. Subito il suo animo si infiammò e fu consumato dal desiderio. L'acutezza di ingegno trovò mille motivi, per i quali egli potè vedere la vedova più spesso. Presa una consuetudine quotidiana a poco a poco la vedova divenne più sottomessa allo straniero; presto si cinse l'animo con un legame più stretto.

Mentre questo custode trascorreva le notti attento, un corpo fu sotratto da una croce. Turbato il soldato raccontò l'accaduto alla donna. E la santa donna : "Non hai motivo di temere"disse, e consegnò il corpo del marito perché lo appendesse alla croce, affinché non subisse le pene della negligenza. Così la vergogna occupò il posto della fama.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 14:08:06